--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Il sindaco Dottarelli respinge al mittente le critiche dei consiglieri Pd: "Altri centri vengono da noi a vedere come gestiamo la nettezza urbana"

Rifiuti, “Bolsena è una città modello”

Condividi la notizia:

Paolo Dottarelli, sindaco di Bolsena

Paolo Dottarelli, sindaco di Bolsena

– “Forse Bolsena come Napoli lo era venti anni fa quando gli amici dei firmatari della lettera gestivano il comune”.

Il paragone con la città partenopea sui rifiuti fatto dalla minoranza in una nota, al sindaco Paolo Dottarelli proprio non è piaciuto e la replica a Maurizio Puri e Domenico Bordo (Pd) non si è fatta attendere.

“La realtà è radicalmente diversa – dice Dottarelli – non corrisponde a quello che pensano i bolsenesi e i numerosi turisti e non trova riscontro nemmeno nei numeri.

La città è tenuta da punto di vista pulizia e rifiuti in modo impeccabile, non esistono i disservizi lamentati dai due, se non nella loro mente e il sistema delle isole ecologiche è apprezzato.

Anzi, il nostro metodo, con le isole ecologiche è preso a esempio, colleghi vengono da fuori a vedere come funziona, siamo presi a esempio per la gestione rifiuti”.

E sulla pluriservizi: “E’ una delle poche società in Italia – ricorda il sindaco di Bolsena – ad avere chiuso in attivo il bilancio, avendo svolto un servizio importante per la collettività.

Tutto si può migliorare, certamente, ma prendo ad esempio il dato sulla raccolta differenziata. I numeri sono incoraggianti, per un centro a vocazione turistica. Dal 16 per cento di sei anni fa, siamo passati al 55 per cento.

Bolsena è l’unica città ad avere un centro raccolta in località Morone, tra i più organizzati della provincia.

I residenti possono andare e conferire ingombranti, secco, umido, cartone, vetro. Un posto gestito in maniera impeccabile”.

Quindi un invito: “Ai due consiglieri – esorta Dottarelli – a fare un’opposizione costruttiva e a studiare di più”.

Il riferimento è alla Tares. “Devono documentarsi con più attenzione sulla norma – spiega Dottarelli – il comune di Bolsena non applica decisioni proprie, ma si limita a mettere in atto quanto stabilito dal Governo.

Non hanno capito che lo 0,30 di Tares va tutto allo stato.

Noi stiamo facendo un nuovo regolamento Tares per salvaguardare le esigenze di una città turistica come la nostra, non tralasciando aspetti relativi al decreto legge detta. Prenderemo come riferimento non solo la metratura, ma anche i componenti del nucleo familiare.

Ma queste sono norme che non detta il sindaco, evidentemente i due consiglieri non lo sanno”.


Condividi la notizia:
29 giugno, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR