--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - I finanziamenti ci sono e le procedure avviate, ma secondo l'ex sindaco Marini, la nuova amministrazione vorrebbe stopparli

Cavea e pensilina non ci sono… Plus

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Giulio Marini

Giulio Marini

Il progetto della pensilina

Il progetto della pensilina

Il progetto della cavea a valle Faul

Il progetto della cavea a valle Faul

La cavea di Valle Faul con il palco del papa

La cavea di Valle Faul

– Per un parcheggio multipiano che viene, due altri progetti potrebbero andare.

Almeno queste sarebbero le intenzioni del neo sindaco Leonardo Michelini.

La sua giunta ha firmato la richiesta di finanziamento per tredici milioni di euro alla regione con cui realizzare il parcheggio multipiano interrato a valle Faul: “E’ il progetto preliminare che avevamo predisposto – ricorda l’ex sindaco Giulio Marini (Pdl) –. Per la richiesta di fondi tutti i progetti vanno presentati entro fine giugno e correttamente lo hanno fatto”.

Adesso non rimane che aspettare e sperare, ma visti i tempi che corrono, non sarà facile: “Con la crisi economica in atto – continua Marini – non è semplice.

Serve un finanziamento pubblico. Noi lo avevamo pensato con l’intervento dei privati, ma oggi è complicato, con le banche che hanno chiuso i rubinetti. Quindi la richiesta fatta attraverso il preliminare è corretta. Se riescono a ottenere i fondi”.

Per altri progetti, quelli legati al Plus, i soldi ci sono, ma Giulio Marini teme che qualcosa possa incepparsi.

“Stanno cercando di non portare a compimento due progetti legati al Plus – ricorda Marini – spero d’essere stato informato male”.

Di quali si tratta? “Della cavea a valle Faul e della pensilina al Sacrario – spiega Marini – ma non ce la faranno a fermarli, le procedure sono ormai avanti”.

Come si potrebbe spiegare la scelta di non realizzare due opere che hanno già fondi previsti e le procedure in fase avanzata? Due le ipotesi: “O non capiscono – osserva Marini – o si può dare una lettura più maliziosa, nel senso che ci sono motivazioni che io non comprendo”.

Per l’ex sindaco però, difficilmente si potranno stoppare: “Non ce la faranno – osserva Marini – l’ho già detto in campagna elettorale, possono provare a ostacolare i progetti, ma ormai il Plus va portato a compimento, le pratiche sono avviate, si devono rispettare tempi certi.

A meno che non vogliano perdere i finanziamenti già stanziati, in quel caso se ne assumerebbero tutte le responsabilità”.

Il progetto della cavea sotto il Sacrario prevede la sistemazione di una zona che ha già le sembianze di un anfiteatro, con l’inserimento di gradinate per contenere al massimo duemila posti a sedere (gallery).

Accanto alla cavea, per coprire il dislivello di dodici metri è previsto un ascensore in vetro, quindi  c’è una zona di servizi sotto il Lazzaretto. Complessivamente la somma ottenuta per l’intervento ammonta a due milioni e 300mila euro.

Con il recupero, la pensilina dei bus al Sacrario diventerà un’area espositiva per i prodotti tipici del territorio (fotogallery).

Una vetrina nel vero senso della parola, in quanto la struttura sarà in gran parte in vetro e riunirà il Sacrario con la zona sovrastante, attraverso una scalinata che fa parte del progetto, mentre sul tetto trovano spazio pannelli fotovoltaici. Importo del finanziamento, un milione 460mila euro.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
6 luglio, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR