--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Coldiretti - Oltre 250 persone all'assemblea di Caprarola - Il 2 agosto manifestazione regionale a Rieti

“Danni da fauna selvatica, servono risposte concrete”

Condividi la notizia:

L'assemblea della Coldiretti a Caprarola

L’assemblea della Coldiretti a Caprarola

Il pubblico in sala

Il pubblico in sala

Riceviamo e pubblichiamo – Come annunciato nei giorni scorsi la Coldiretti di Viterbo scende in campo per la vertenza legata ai danni da fauna selvatica. Anche nel territorio viterbese, infatti, purtroppo, da anni i danni sono particolarmente cospicui e ammontano in totale a oltre un milione e 200mila euro solo per gli anni 2011 e 2012.

Coldiretti Viterbo domani, nel corso dei lavori del proprio consiglio provinciale, esaminerà la vicenda in previsione della manifestazione regionale indetta per il 2 agosto nella zona di Passo Corese, in provincia di Rieti, dove saranno presenti le delegazioni di imprenditori agricoli provenienti dalle cinque province del Lazio in rappresentanza degli oltre 40mila agricoltori iscritti nella regione Lazio all’organizzazione agricola.

“Anche da Viterbo – ha detto il presidente provinciale Mauro Pacifici – parteciperemo in massa con centinaia di agricoltori che lasceranno campi ed imprese per far sentire la propria voce ed evidenziare con forza il dissenso ed il malessere che questa vicenda procura all’agricoltura della Tuscia”.

In oltre 250 ieri sera, nell’aula del consiglio comunale di Caprarola, hanno preso parte alla riunione indetta a livello provinciale da Coldiretti Viterbo e aperta dal responsabile locale di Coldiretti, Andrea Pedica, per spiegare la piattaforma rivendicativa che verrà illustrata durante l’assemblea pubblica del 2 agosto prossimo.

“La massiccia presenza dei nostri soci – ha detto il direttore provinciale di Coldiretti Viterbo, Andrea Renna – testimonia l’attenzione che su questo tema si registra. Avevo annunciato che per questa vertenza Coldiretti sarebbe intervenuta per ottenere risposte e spiegare i punti chiave del proprio documento ed ora siamo arrivati alla fase più importante e delicata attraverso la quale auspichiamo si possano raggiungere i risultati attesi e risposte chiare”.

A Caprarola è intervenuto anche il direttore regionale di Coldiretti Lazio, Aldo Mattia.

“I nostri punti sono chiari – ha detto – oltre al pagamento dei danni (in provincia di Viterbo nel 2011 nel territorio di competenza dell’Atc Vt1 sono state presentate 160 richieste di danni per un importo totale stimato di oltre 400mila euro (erogato solo il 42%), per il 2012; 164 domande, danni stimati di oltre 362mila euro con erogazione ancora da avviare; nell’Atc Vt2 nel 2011: 100 richieste di risarcimento per un importo stimato di oltre 240mila dei quali erogato solo il 42% mentre sempre nello stesso ambito 98 le richieste per il 2012 con danno stimato che supera i 200mila euro e l’erogazione ancora da avviare), una programmazione diversa delle catture e degli abbattimenti e l’inserimento nel PSR (piano di sviluppo rurale) di qualche misura idonea a dare risposte concrete.

All’assemblea pubblica abbiamo invitato il presidente Zingaretti e gli assessori Ricci, per l’agricoltura e Refrigeri per l’ambiente sperando che possano portare risposte ai nostri soci ormai davvero esasperati”.

Ieri sera presenti, tra gli altri, il presidente della Camera di Commercio di Viterbo, Palombella con il segretario generale Monzillo, il sindaco di Caprarola e diversi amministratori tra i quali l’assessore all’agricoltura dello stesso comune di Caprarola e Sutri.

 Coldiretti Viterbo


Condividi la notizia:
25 luglio, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR