Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Carabinieri - Due arresti per furto aggravato - In una mappa avevano segnato dieci esercizi da colpire

Con un marchingegno artigianale rubavano monete nelle lavanderie

Condividi la notizia:

Una pattuglia dei carabinieri

– Avevano fabbricato un marchingeno elettronico per rubare soldi dalle macchinette cambia monete in lavanderie e avevano in mente di “visitarne” una decina nella Tuscia, ma sono stati fermati prima dai carabinieri di Assisi che li hanno arrestati.

Si tratta di due rumeni, finiti in manette per furto di soldi dagli apparecchi in un’area di servizio.

E’ stato lo stesso titolare ad avvisare i militari, insospettito dai due che armeggiavano intorno all’apparecchio.

Sono stati bloccati e portati in caserma, dalla perquisizione è saltata fuori, tra le altre cose, una sorta di mappa con gli indirizzi di dieci lavanderie del viterbese, memorizzati nel telefono cellulare di uno dei due. Proprio in uno di questi esercizi nei giorni scorsi una delle macchinette cambia soldi era stata manomessa.

Il marchingegno, invece, era nascosto in un pacchetto di sigarette. Era collegato a tre batterie, in modo da creare un corto circuito spingendo un pulsante. Ai due è stato sequestrato un discreto numero di monete di piccolo taglio e sono accusati di furto aggravato in concorso.

 


Condividi la notizia:
15 agosto, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR