--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vetralla - Interviene il consigliere comunale Giulio Ferrara

“Rifiuti, inconcepibile il nuovo sistema di raccolta”

Condividi la notizia:

Vetralla, piazza del Comune

Vetralla, piazza del Comune 

Riceviamo e pubblichiamo – Sono state approvate in consiglio, con i voti della maggioranza, le linee guida che caratterizzeranno il prossimo sistema di raccolta dei rifiuti.

Quello che viene sbandierato dalla giunta come sistema misto “porta a porta / isole ecologiche” in realtà è un sistema molto sbilanciato verso le isole ecologiche (previste 50) visto che l’eventuale porta a porta, su richiesta, lo si paga a parte con un costo aggiuntivo rispetto alla normale tariffa (Tares o quello che sarà).

Sia come lista Vetralla bene comune sia come partito, Sel, in questi anni abbiamo dedicato molte iniziative a questo tema. Avremmo fatto una scelta diversa, valutando con più attenzione la possibilità di fare il porta a porta come fanno, con successo, molti comuni.

Secondo noi sistemi eccessivamente macchinosi, come rischia di essere quello scelto, possono incidere negativamente sulle percentuali di differenziazione e anche sui costi reali di gestione delle strutture tecnologiche necessarie, al contrario il porta a porta offre maggiori garanzie su questi aspetti.

Ci sono anche novità positive rispetto al passato, come la possibilità di una tariffa puntuale, che è un requisito fondamentale per la buona riuscita della raccolta differenziata, ma la nostra sensazione però è che c’era la possibilità di fare un salto di qualità che invece rischia di rimanere a metà. Cosa ancora più grave se si pensa che si prevede un appalto che durerà ben nove anni, durata secondo noi eccessivamente vincolante per le future amministrazioni.

Il nostro sarebbe stato quindi un voto contrario che invece è diventata un’astensione perché Vetralla sta pagando a caro prezzo il peso di vent’anni di governo a guida Aquilani (a parte alcune parentesi ugualmente dannose per Vetralla) e ora non può più permettersi di restare ferma.

E’ inconcepibile non avere ancora un sistema di differenziazione dei rifiuti, così come lo è avere una percentuale di differenziata al 12% con un servizio da due milioni di euro l’anno assegnato in deroga da troppi anni.

E’ inconcepibile che in questi due anni non si sia arrivati a nulla se non a buttare via almeno diecimila euro per il sistema “a rincorsa” IGenio, sperimentato a Tre Croci e fallito miseramente, così come lo è aver cambiato idea troppo volte lasciando il territorio alla sbarra su un terreno dove non si può più rimandare. Come Sel, ma ancora prima come cittadini che Vetralla la vivono quotidianamente, vogliamo che da qualche parte si cominci un percorso che possa essere virtuoso.

Giulio Ferrara
Consigliere comunale Vetralla Bene Comune Sinistra Ecologia e Libertà


Condividi la notizia:
5 agosto, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR