--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Marta - Successo di pubblico per la seconda edizione

A Maurizio Liverani il premio nazionale Scrapante

Condividi la notizia:

Marta

Marta

Il sindaco Lucia Catanesi e l'ideatore del premio Giacomo Carioti

Il sindaco Lucia Catanesi e l’ideatore del premio Giacomo Carioti

Riceviamo e pubblichiamo – La seconda edizione del Premio Scrapante, che si è svolta sabato 28 settembre alle 17, 30 nella sala consiliare del Comune di Marta, è stata un grande successo di pubblico, che a stento conteneva le tante persone che hanno affollato l’ampio salone, molte delle quali sono dovute restare in piedi.

Tanti gli applausi e le ovazioni per i premiati, per l’organizzatore di Giacomo Carioti, per il bravissimo e professionale presentatore.

Questo premio sembra aver conquistato il cuore dei presenti e anche di molti concittadini, parenti e amici dei premiati di Marta e non solo, i quali hanno ricevuto dalle mani del sindaco Lucia Catanesi, targhe e attestati di riconoscimento.

Voce rotta dall’emozione e volti commossi tra il pubblico per i premiati, non abituati alla luce dei flasch e delle telecamere e tanta l’attenzione che si percepiva in sala.

Dopo la presentazione della seconda edizione annuale, da parte di Giacomo Carioti, ideatore e presidente del premio, il sindaco di Marta Lucia Catanesi ha ringraziato i presenti sottolineando l’importanza culturale e sociale di questo appuntamento annuale.

Subito dopo è iniziata la premiazione. Il premio nazionale Scrapante è andato a Maurizio Liverani, giornalista, scrittore e regista cinematografico che scoprì prima di moltri altri il valore della Tuscia come scenario evocativo di storie appassionate del Viterbese.

Il premio Scrapante Tuscia è stato consegnato a Massimo Sassara, medio di giusta fama e riconosciuto valore in campo sanitario.

A seguire Antonello Ricci, animatore , Gina Piero Fusco, ingegnere, consulente per il restauro dell’Istituto Enciclopedia Italiana Tre Cani e artefice della ricostruzione di Tuscania dopo il terremoto, Luca Pesante, scrittore , storico, medioevalista, archeologo e ceramologo di Bagnoregio, Quinto Ficari Scrittore di Montefiascone, Silvio Ciapica, Comandante del Corpo Forestale della Provincia di Savona, Adriana Giannini, una vita ispirata alla creatività , Pietro Ricca, editore del “Radiogiornale” esempio di impegno sociale, orientato al pubblico interesse.

Il premio Scrapante “rosa di Marta” è andato alla responsabile della biblioteca di Marta, Maria Irene Fedeli, alla signora Felicita Di Biagio, donna di grande cultura e scrittrice, profonda conoscitrice della storia Farnesiana, Livia De Blasio titolare della Farmacia di Marta, Daniela Di Mario, artista di valore, Marina Sguazzino appassionata regista della “Compagnia Teatrale dialettale Martana, Graziella Cacciaconti, Jessica e Valentina Caporossi, madre e figlie, unite dalla stessa passione per le tradizioni della comunità, Isola Pesci, grande lavoratrice e magistrale riparatrice di reti, Silvia, Ilenia e Alessandra Piovani, titolari di un noto ristorante pizzeria, Iole Zanoni, titolare di un noto panificio Martano, donna coraggiosa e grande lavoratrice, Federica Ciripicchio, commerciante sensibile e interessata alla storia della comunità martana, Valeria Foschini, giovane imprenditrice martana, Filomena Di Caprio, titolare della pasta fresca con le sue specialità genuine, Anna Casaccia, sempre impegnata in tutte le iniziative culturali Martane, Giuseppine Calandrelli, esempio di forza d’animo, ha superato i grandi ostacoli della vita con dignità e onore.

Il premio Scrapante “tradizione martana” è stato consegnato dalle mani del sindaco di Marta al Gruppo di lavoro Festone Madonna Santissima del Monte, che si occupa dell’abbellimento del Portale della chiesa il 14 di maggio, a Danilo Paganini per il suo impegno all’Avis-Aido di Marta e al centro antidiabetico è stato consegnato un attestato onorario, cosi come a Dandolo Rocchi, chiamato l’Usignolo di Marta per la sua bellissima voce e le sue canzoni, premio per Elio Natali ex pescatore e per l’impegno civile, Bruno Camicia, elettrauto di Marta uomo di grande capacità e lavoratore incessante, Angelino Sassara, lupo di lago e grande pescatore, così pure Franco Crisostomi e a conclusione un attestato per Federico Gentili, esperto fabbro di Marta con vocazione artistica e teatrale.

Erano presenti alla cerimonia centinaia di cittadini, il parroco don Roberto e gli amministratori locali. A conclusione della manifestazione, a tutti i presenti è stato offerto un ricco rinfresco con cannaiola, dolci e bibite e con un brindisi inaugurale per il prossimo anno.

Danilo Piovani

 


Condividi la notizia:
29 settembre, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR