--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Scagionato 22enne accusato di aver stuprato una ragazzina di 13 anni

Sette mesi in cella per violenza sessuale, assolto

Condividi la notizia:

Il tribunale di Viterbo

Il tribunale di Viterbo

Ha passato sette mesi in carcere con l’accusa di aver stuprato una 13enne. Ma non era vero.

Termina con l’assoluzione la vicenda giudiziaria di Stefano Gentili, viterbese di 22 anni, arrestato a dicembre dell’anno scorso per violenza sessuale aggravata.

Il gup del tribunale di Viterbo Franca Marinelli lo ha dichiarato innocente, accogliendo in pieno la tesi del ragazzo e del suo avvocato Andrea Gasbarri.

Con quella ragazzina che lo accusava di averla corteggiata spacciandosi per un ricco imprenditore, per poi abusare di lei in un albergo, Gentili ha sempre detto di non aver mai avuto rapporti sessuali. Anche se il caso, all’epoca, fece scalpore.

Secondo la ricostruzione della polizia, il 21enne aveva detto e fatto di tutto per far presa sulla ragazzina. Alla fine, stando alle indagini, le aveva proposto di visitare la suite dell’hotel in cui alloggiava. Qui si sarebbe consumata la violenza, condita con droga e riti esoterici.

Un impianto accusatorio bocciato dal giudice che ha scagionato il 21enne. Per lui, processato con rito abbreviato, finisce un incubo durato sette mesi in cella a Mammagialla. 

Si attendono le motivazioni della sentenza.

 


Condividi la notizia:
24 settembre, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR