--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Confartigianato - Il presidente Stefano Signori invita al convegno in programma domani, 18 settembre, alle 16 al rettorato dell'Università con l'economista Galloni

“un’occasione per confrontarsi sul contratto di apprendistato”

Condividi la notizia:

Stefano Signori

Stefano Signori 

Riceviamo e pubblichiamo – Si terrà domani l’incontro con l’economista e sindaco Inps Nino Galloni, invitato da Confartigianato imprese di Viterbo a intervenire al convegno che avrà luogo alle 16 nell’aula magna del rettorato UniTus.

Realizzato in collaborazione con il Deim (Dipartimento di economia e impresa) dell’Università degli Studi della Tuscia, il consiglio provinciale dei consulenti del lavoro di Viterbo e l’Eblart (Ente bilaterale del Lazio per l’artigianato), il convegno “Occupazione stabile con l’apprendistato? – Relazioni e proposte dell’economista A. Galloni” è patrocinato dalla Provincia e dal Comune di Viterbo.

“L’interesse del convegno è tanto più evidente se si pensa all’importanza e alla delicatezza delle tematiche che va ad affrontare – spiega Stefano Signori, presidente di Confartigianato Imprese di Viterbo –. Il fenomeno della disoccupazione giovanile è purtroppo una problematica all’ordine del giorno nell’agenda politica, per questo e per i risvolti sociali che comporta, riteniamo importante partecipare al dibattito creato con la collaborazione dell’economista Galloni”.

Strumento rivolto ai giovani, il contratto di apprendistato ha come obiettivo la formazione professionale, un ambito per troppo tempo dimenticato nel nostro paese. Tornare ad essere competitivi a livello produttivo implica in prima battuta tornare a formare i nostri giovani affinché siano pienamente in grado di affrontare il mercato del lavoro.

Il contratto di apprendistato, regolando un rapporto di lavoro in cui l’azienda s’impegna ad addestrare l’apprendista attraverso fasi di insegnamento pratico e tecnico-professionale, sembra dunque rappresentare una speranza per i ragazzi tra i 15 e i 29 anni che vogliono acquisire una qualifica professionale.

“L’obiettivo dell’incontro – conclude Signori – è quello di indagare luci ed ombre di uno strumento ideato per i giovani, interrogando sull’argomento, oltre al sindaco Inps, autorità del calibro di Alessandro Ruggieri, direttore del Deim, Giuseppe D’Angelo, presidente del consiglio provinciale consulenti del lavoro e Alessandra Bianchi, presidente dell’Eblart. Pertanto invitiamo tutta la cittadinanza a prendere parte al convegno”.

Per maggiori informazioni sul convegno e sul rilascio dei crediti informativi contattare il numero 0761.337926

Confartigianato Viterbo 


Condividi la notizia:
17 settembre, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR