Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Lite tra artigiani - Il debitore condannato a tre mesi

Gli chiede i soldi e riceve un pugno

Condividi la notizia:

Il tribunale di Viterbo

Il tribunale di Viterbo

Gli aveva chiesto di saldare un debito di alcune migliaia di euro per lavori edili. Lui avrebbe risposto sferrandogli un pugno che gli ha rotto le costole. 

La lite, avvenuta nel 2009 a Viterbo, tra due artigiani, è approdata in tribunale. Ieri la condanna del debitore a tre mesi e pagamento di una provvisionale di 2mila euro.

Dopo l’episodio, il creditore si reca due volte in ospedale. L’8 luglio – subito dopo la lite – i medici non gli riscontrano alcun trauma. Il 13 gli viene diagnosticata una frattura alle costole. Ma dell’esistenza del primo certificato si viene a sapere solo quando il pm titolare dell’indagine richiede all’ospedale l’intera cartella clinica dell’artigiano che sporge denuncia.

Su questo ha puntato la difesa rappresentata dall’avvocato Roberto Massatani. Ma il legale di parte civile Andrea Gasbarri obietta che il colpo c’è stato: “Anche molto violento, per rompere le costole a un uomo alto e robusto, come il mio cliente”. 

Il giudice Eugenio Turco ha optato per una condanna leggermente più lieve di quella chiesta dal pm Cristiano Ricciutelli (quattro mesi). Il risarcimento danni sarà stabilito in sede civile.


Condividi la notizia:
24 ottobre, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR