Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Piano parcheggi predisposto da Siena parcheggi nel 1999 - L'assessore Ricci assicura: il lavoro non andrà del tutto sprecato

“Lo prenderemo come spunto per riorganizzare i centri storici”

Condividi la notizia:

Il piano parcheggi del 1999

Il piano parcheggi del 1999

Alvaro Ricci

Alvaro Ricci 

Viterbo – (g.f.) – Ha riposato, dimenticato per quattordici anni in un cassetto, ma il lavoro per lo studio sul piano parcheggi e viabilità elaborato nel 1999 da Siena parcheggi, non andrà del tutto sprecato.

Il comune lo prenderà come spunto nel riorganizzare il centro storico.

“L’amministrazione Michelini – spiega l’assessore al Centro storico Alvaro Ricci – ne terrà conto, soprattutto per alcuni aspetti che restano ancora di straordinaria attualità, come il fatto che non si parli di chiusura tout court, ma di riqualificazione e di migliorare la vita di chi vive e opera dentro le mura cittadine”.

Un peccato che sia passato tutto questo tempo: “C’è stata un’involuzione piuttosto che un’evoluzione all’epoca, se si considera che il piano nasce un anno dopo l’istituzione, nel 1998, delle ztl.

Da lì avrebbero dovuto esserci altri passi in avanti, ma tutto si è fermato. Adesso lavoreremo noi per raggiungere quegli obiettivi”.

L’impostazione c’è già: “Erano stati fatti calcoli precisi su quante macchine erano presenti, quanti residenti, posti auto e garage c’erano. A quei tempi qualcosa si poteva ancora fare.

Nello stesso periodo, poco dopo, si resero disponibili quei famosi tre milioni di euro, sei miliardi di vecchie lire, per il parcheggio interrato al Sacrario, poi perso per strada insieme al finanziamento.

Lo studio mi è stato messo a disposizione da un amministratore dell’epoca, dispiaciuto per il fatto che non avesse avuto l’attenzione che meritava”.

Fra gli obiettivi che lo studio si poneva, c’era ridurre al minimo il traffico dovuto agli spostamenti di chi cerca un parcheggio. “Immaginiamo se arrivando in città da Cassia, Teverina o altre vie, cartelli ci avvisino per tempo dove si trovano le aree di sosta e la disponibilità residua. Uno strumento molto utile.

Ma ovviamente questo è solo un aspetto. Noi ci stiamo lavorando, andiamo avanti con le linee programmatiche e la prossima settimana costituiremo ufficialmente l’ufficio speciale per il centro storico.

Nel frattempo è partito il bando da parte del collega Antonio Delli Iaconi sui mercatini nelle piazze del centro, a breve avremo anche i provvedimenti che riguardano la sosta nelle piazze stesse. C’è una coerenza degli interventi, un progetto che sta prendendo corpo con la condivisione di tutti”.

Sul tavolo rimane lo spostamento del mercato del sabato. “Ci stiamo pure in questo caso lavorando, sempre attraverso un processo di condivisione con gli operatori.

Così come vorremmo mantenere un rapporto privilegiato con Siena, non solo per gli aspetti relativi alla viabilità, ma anche sul fronte turistico e di quello che di comune abbiamo come territori”.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
9 novembre, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR