--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il ricordo di don Alfredo Cento durante le celebrazioni del funerale di Marcello Sensi che si è tenuto ieri pomeriggio nella basilica di Santa Rosa

“Marcello è stato un facchino fino alla fine”

Condividi la notizia:

Marcello Sensi

Marcello Sensi 

Il funerale di Marcello Sensi

Il funerale di Marcello Sensi

Il funerale di Marcello Sensi
Il funerale di Marcello Sensi
Il funerale di Marcello Sensi
Il funerale di Marcello Sensi

Massimo Mecarini

Massimo Mecarini

Il funerale di Marcello Sensi

Viterbo – “Marcello è stato un facchino fino alla fine. Marcello ha concluso il suo giro delle sette chiese”.

Con queste parole commosse e toccanti don Alfredo Cento ha ricordato Marcello Sensi nella celebrazione del funerale che si è tenuta ieri pomeriggio nella basilica di santa Rosa. La sua santa Rosa (fotocronaca).

Marcello Sensi è stato, infatti, un facchino e una guida davanti alla macchina di santa Rosa, ruolo che amava e che ha ricoperto fino alla fine.

Tranne lo scorso settembre, quando la malattia lo ha fatto mancare all’appuntamento più importante della sua vita, la sua più grande passione.

“Qui arrivano i facchini dopo il giro delle sette chiese. E la vita di Marcello è stata come il giro delle sette chiese per i facchini – ha continuato don Alfredo -. Ha camminato, ha corso, ha sudato. Nell’ultima parte della sua vita ha sofferto più duramente come durante la salita dei facchini. Marcello ha fatto la sua corsa finale. E qui oggi si conclude il suo cammino”.

Ad accogliere il feretro sul sagrato della basilica di santa Rosa i suoi compagni di sempre, i facchini, un picchetto in divisa con la bandiera e il labaro del Sodalizio e tantissime persone. Sulla bara tante rose e un ciuffo, simbolo indelebile dell’essere facchino.

E lo è stato fino alla fine.

“Sarà proprio santa Rosa ad accoglierlo nel regno dei cieli – ha affermato ancora don Alfredo durante l’omelia – e sarà una grande festa. Vedrà Santa Rosa, colei che per tutta la vita ha cercato di incontrare”.

“Continuerai sempre ad essere una guida anche da lassù – ha detto commosso il presidente del sodalizio dei facchini di santa Rosa, Massimo Mecarini -. Grazie per essere stato un esempio per tutti noi. Abbracciamoci tutti in un vincolo stretto e abbracciamo Marcello che sarà sempre con noi come il tre settembre”.

A dare l’ultimo saluto a Marcello Sensi, tra gli altri, il sindaco Leonardo Michelini, il capofacchino Sandro Rossi, Giulio Marini, Nello Celestini, Raffaele Ascenzi.

Marcello Sensi si è spento giovedì mattina a seguito di una malattia. Sensi è stato anche tra i co-fondatori del Sodalizio.


Condividi la notizia:
9 novembre, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR