--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La pietà dell'artista nella copertina del primo album della band inglese

“Anche i Radiohead per Sebastiano del Piombo”

Condividi la notizia:

Giacomo Barelli

Giacomo Barelli

La mostra di Sebastiano Del Piombo a Palazzo dei Priori

La pietà di Sebastiano Del Piombo

Pablo Honey, il primo album dei Radiohead con la pietà di Sebastiano del Piombo

Pablo Honey, il primo album dei Radiohead con la pietà di Sebastiano del Piombo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Anche i Radiohead per Sebastiano del Piombo. Un particolare della Pietà, il corpo di Cristo disteso a terra, è stato infatti utilizzato dalla band inglese per il retro di copertina del loro primo Cd – Pablo Honey – l’album pubblicato nel 1993 che ha dato ai Radiohead il successo internazionale.

La Pietà, capolavoro assoluto di Sebastiano del Piombo, come –si legge nella brochure della mostra in corso presso la sala regia di Palazzo dei Priori a Viterbo (Piazza del Plebiscito), – fu commissionata dal chierico di Camera Apostolica Giovanni Botonti per la propria cappella gentilizia in San Francesco alla Rocca. Realizzata tra il 1513 e il 1516, contestualmente alla realizzazione degli affreschi nelle stanze di Raffaello al Vaticano, il dipinto è, secondo le più antiche testimonianze (Vasari), il frutto della collaborazione di Michelangelo Buonarroti e di Sebastiano Luciani.

A Michelangelo stesso possono essere anche ricondotti alcuni schizzi realizzati nel retro della tavola, progettuali per la volta della Cappella Sistina in Vaticano. Nel brano paesistico dipinto in notturna, ascrivibile totalmente a Sebastiano, si possono riconoscere invece Viterbo con le sue mura, il ponte Camillario e il Bulicame, il terribile e vetusto antro descritto nell’Inferno da Dante Alighieri”.

Oltre 10mila persone alla mostra di Sebastiano Del Piombo, –un via vai continuo di cittadini, visite organizzate e turisti che hanno ammirato sia le tavole che gli affreschi della sala regia di Palazzo dei Priori.

Il grande risultato ottenuto con questa esposizione – prosegue Barelli – dimostra che si è trattato di un’iniziativa pienamente riuscita. Un’iniziativa che deve proseguire sempre all’insegna della valorizzazione e promozione dello straordinario patrimonio artistico viterbese. Con la speranza – conclude l’assessore alla cultura – che in futuro alcuni spazi del palazzo comunale possano diventare il luogo naturale per mostre ed esposizioni anche permanenti”.

Giacomo Barelli
Assessore alla Cultura al comune di Viterbo


Condividi la notizia:
31 dicembre, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR