Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La coda è lunga più di 5 volte la luna piena. Si potrà seguire ancora a dicembre e a gennaio prima dell'alba

Cometa Ison polverizzata, ora tocca alla magnifica Lovejoy

di Paolo Candy
Condividi la notizia:

La cometa Lovejoy

La cometa Lovejoy

Viterbo – La cometa Ison, si è polverizzata-evaporata al vicinissimo passaggio al perielio e quindi non esiste più.

E’ stato il più grande spettacolo mancato del secolo.

Ci consoliamo con la Lovejoy, che ha evidenziato una coda lunga e persistente: magnifica!

La cometa raggiunge il perielio il 22 dicembre, e quindi manca poco alla massima fuoriscita di gas e polveri (anche se è già passata vicino la Terra).

L’ho osservata la scorsa mattina anche con un binocolo: bellissima con la sua coda fluente, la chioma luminosa e visibile anche a occhio nudo con magnitudine di circa 4 (costellazione della Vergine prima dell’alba verso est).

Per la foto ho utilizzato l’obiettivo fotografico più luminoso mai costruito per 200mm di focale: il Canon 200 – F/1,8 – EF-L  che non è più in produzione.

La coda è lunga più di 5 volte la luna piena. Si potrà seguire ancora a dicembre e anche a gennaio, sempre prima dell’alba.

Paolo Candy
Direttore Osservatorio astronomico dei Cimini


Condividi la notizia:
8 dicembre, 2013

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR