--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Primarie Pd - Felice Casson a Viterbo per sostenere la candidatura di Civati

“Primarie per tutti i parlamentari”

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Felice Casson

Felice Casson

L'incontro con Casson e Battisti

L’incontro con Casson e Battisti

Felice Casson

Felice Casson

A sinistra Bengasi Battisti

A sinistra Bengasi Battisti

L'incontro con Casson e Battisti

L’incontro con Casson e Battisti

Viterbo – Felice Casson a Viterbo. Ieri sera alla libreria del Teatro, incontro pubblico a sostegno di Giuseppe Civati segretario Pd, con la partecipazione del senatore Casson e del sindaco di Corchiano Bengasi Battisti.

L’incontro, autofinanziato come tutta la campagna, è stato introdotto dal coordinatore Emanuele Rallo, che ha ringraziato i sostenitori di Civati: “Che nel corso delle ultime settimane – ha detto Rallo – si sono moltiplicati in tutta la provincia”.

Presentata la lista provinciale, che come capolista vede Marco Gentili di Tarquinia, con Simona Giacomini di Acquapendente, Christian Scorsi di Viterbo e Serenella Ranucci di Valentano.

Dopo l’intervento di Marco Gentili, Casson e Battisti hanno animato il dibattito, il primo raccontando le criticità degli ultimi mesi di larghe intese, il secondo rivendicando la necessità delle comunità locali di avere una rappresentanza all’altezza delle ambizioni dei cittadini.

In particolare Casson, parlando con il pubblico, ha proposto l’obbligatorietà delle primarie per tutti i parlamentari, escludendo deleghe di tipo politico e ha sottolineato il fatto che il rapporto con Sel è naturale che ci sia e che anzi vada recuperato senza preoccuparsi delle fibrillazioni del centro: “Che spesso – ha detto Casson sono strumentali e poco rappresentative delle vere esigenze del mondo cattolico”.

Per Battisti Civati è l’unico candidato che può riportare la sinistra diffusa nel paese ad avere un ruolo attivo e a svolgere una funzione di cambiamentoa tutti i livelli, senza preoccuparsi delle storie e dei percorsi personali.

L’ultima parte dell’incontro è stata operativa, nel senso che si è parlato di come il gruppo a sostegno di Civati intende arrivare all’appuntamento di domenica 8 dicembre con le primarie: porta a porta, piuttosto che la presenza mediatica o l’investimento di risorse.

 


Condividi la notizia:
4 dicembre, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR