__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Processo Cev - Spunta un'intercettazione sospetta - L'accusa: "Documenti distrutti che riguardavano Balducci"

“C’abbiamo in azione il macchinario che fa i coriandoli…”

Armando Balducci

Armando Balducci

L'ex sindaco Giancarlo Gabbianelli, imputato, con il suo avvocato Massimo Rao Camemi

L’ex sindaco Giancarlo Gabbianelli, imputato, con il suo avvocato Massimo Rao Camemi

Il pm Paola Conti

Il pm Paola Conti

Il collegio dei giudici

Il collegio dei giudici

Viterbo – “C’abbiamo il macchinario in azione tutta la notte che fa i coriandoli…”.

E’ un’intercettazione del 2008 a calamitare l’attenzione del pm Paola Conti, pubblica accusa al processo Cev.

Ieri la nuova udienza del dibattimento a carico di 26 imputati tra ex amministratori – anche l’ex sindaco di Viterbo Giancarlo Gabbianelli – e imprenditori, alla sbarra per reati contro la pubblica amministrazione: dalle fatture per operazioni inesistenti all’abuso d’ufficio.

Tre i testimoni ascoltati. Una è un’impiegata della società di progettazione Interpro. L’amministratore è la moglie dell’imputato Armando Balducci, ex city manager del comune di Viterbo. Con un’accusa di associazione a delinquere sulla testa, insieme ad altri 16 imputati. 

E’ dell’impiegata la voce nell’intercettazione dell’8 agosto 2008. E’ lei a parlare a un collega di quel “macchinario per fare i coriandoli in azione tutta la notte”. Il pm vuole saperne di più. Lei risponde evasiva: “Non saprei… giocavamo. Parlavamo di un matrimonio…”.

Per l’accusa, invece, i due colleghi parlavano di “una visitina” ricevuta in quei giorni in ufficio. “Una visitina stronza – avrebbero detto nell’intercettazione – di quelle cattive”. Una visita della finanza, che cercava documenti riguardanti Balducci. Presunte consulenze prestate dall’architetto per conto della società della moglie. Le fiamme gialle non ne trovarono traccia. 

Il pm ritiene che quei documenti siano stati distrutti. Magari col “macchinario che fa i coriandoli”. Perché, effettivamente, in ufficio, una macchinetta che distruggeva i documenti c’era.

Per quelle sue risposte poco convincenti, l’impiegata rischia un’imputazione per falsa testimonianza. Il collegio dei giudici ha disposto la trasmissione degli atti in procura.

Due gli argomenti approfonditi durante il resto dell’udienza: fatture per prestazioni inesistenti e modalità di affidamento dei servizi del comune alle imprese. “Ditte pescate essenzialmente da un consorzio e a cui il Cev subappaltava i lavori”, spiega un responsabile della società partecipata del comune. L’impiegato ricorda fatture per operazioni inesistenti o non eseguite direttamente dalle ditte che le emettevano in tre casi: isole ecologiche, perdite d’acqua nelle scuole e realizzazione di impianti fotovoltaici, sempre per le scuole comunali.

Affidamenti senza gara, dice il primo testimone. E lo conferma l’ultimo, il ragioniere contabile del Cev. Che però precisa: “Il comune esaminò a fondo questa scelta, così come l’amministratore delegato del Cev. Gli appalti venivano dati al Cev, che li subaffidava agli imprenditori del consorzio di imprese socio della partecipata. Avevano dalla loro il parere positivo di almeno due legali. Perciò hanno scelto questa impostazione”. 

Erano gli ultimi testimoni dell’accusa. Rinviato l’ascolto della parte offesa Claudio Londero, costretto, secondo i pm Conti e Pacifici, “a consegnare indebitamente 32 mila euro in contanti” all’unico imputato accusato di concussione.

Dalla prossima udienza, parola agli imputati. Poi, la raffica di testimoni delle difese.

22 gennaio, 2014

Cev ... Gli articoli

  1. Crack Cev, corsa contro il tempo per la sentenza
  2. "No all'affidamento di lavori ai soci privati senza gara"
  3. Processo Cev, alla sbarra restano in sette
  4. No alla sentenza subito per Gabbianelli
  5. Processo Cev, per Gabbianelli sarà sentenza subito?
  6. Gabbianelli: "No alla prescrizione, si vada a sentenza"
  7. Processo Cev, parola ai testimoni delle difese
  8. Trenta accuse prescritte, quel che resta del Cev
  9. Processo Cev, battaglia sui testimoni
  10. Soldi "per mandare in vacanza i politici", Ciucciarelli si difende
  11. "Nessuna cena con i politici di An"
  12. Processo Cev, tocca alle difese
  13. Cev, il comune batte cassa ma gli imputati fanno ricorso
  14. Gabbianelli si difende per più di quattro ore
  15. Fatture false al Cev, prosciolti in quattro
  16. "Costretto ad andare a cena coi politici di An"
  17. "Duemila euro per mandare in vacanza i politici"
  18. Balducci non aveva precisi obblighi di controllo
  19. "Una sentenza che mi ha restituito il sorriso"
  20. Cev, assolto Armando Balducci
  21. "Trasferiti perché davamo fastidio"
  22. Crack Cev, parlano i dirigenti comunali
  23. Un buco tra i due e i tre milioni di euro sulle spalle del Comune
  24. "Lavoravamo per la città"
  25. C'era una volta il crack Cev...
  26. Processo Cev, via all'ascolto dei testimoni
  27. Gabbianelli: "Rinuncio alla prescrizione per tutti i reati"
  28. Fuori dal processo: Rotelli, Arena, Muroni, Fracassini, Tofani e Zucchi
  29. Scandalo Cev, centinaia di testimoni
  30. Processo Cev, slitta l'udienza
  31. Cev e Comune parti civili
  32. Muroni e Zucchi non fanno un passo indietro
  33. Scandalo Cev, parte il processo
  34. Cev, il Comune si costituirà parte civile
  35. Muroni condannato a pagare 190mila euro
  36. Dimettersi? E perché mai...
  37. "Valuteremo se costituirci parte civile"
  38. Bartoletti: Il comune si costituisca parte civile
  39. Il comune si costituisca parte civile e gli assessori si dimettano
  40. Cev, in 34 a processo
  41. Solo fango, e ingiuste e preannunciate decisioni...
  42. Cev, Gabbianelli & Co. rinviati a giudizio
  43. Cev, si decide sul rinvio a giudizio
  44. Cev, parlano le difese
  45. Cev, salta l'udienza
  46. Cev, si decide sul rinvio a giudizio
  47. "E' tutto regolare"
  48. Inchiesta Cev, tocca alle difese
  49. Cev, chiesto il rinvio a giudizio per Gabbianelli e gli altri indagati
  50. Cev, una notifica fa saltare l'udienza
  51. Sentenza Cev, tutti pronti a fare ricorso
  52. Gabbianelli attacca magistratura e Finanza

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564