--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il segretario nazionale dell'Ugl polizia penitenziaria domani visiterà Mammagialla per ribadire le criticità

“Carcere, 350 agenti per 700 detenuti sono troppo pochi”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Da sinistra Giuseppe Moretti, segretario nazionale Ugl Polizia penitenziaria e Margherita De Cesare, segretario provinciale Ugl

Da sinistra Giuseppe Moretti, segretario nazionale Ugl Polizia penitenziaria e Margherita De Cesare, segretario provinciale Ugl 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Lunedì 13 gennaio il segretario nazionale dell’Ugl polizia penitenziaria, Giuseppe Moretti, sarà in visita presso il carcere di Viterbo, alla guida di una delegazione composta dal segretario regionale dell€’Ugl polizia penitenziaria Lazio, Antonello Bianco, e dal segretario provinciale dell’Ugl Viterbo, Margherita De Cesare.

“Abbiamo denunciato più volte presso gli organi competenti -€“ spiega il sindacalista – le difficoltà che affronta il personale della struttura penitenziaria, e il reiterarsi di situazioni critiche, tra cui la recente rissa tra detenuti che ha provocato numerosi feriti anche tra le fila degli agenti. Pertanto riteniamo importante ascoltare la voce di chi ogni giorno è costretto ad affrontare questi problemi”€.

“€œIn seguito al ripetersi di situazioni critiche – prosegue -, la segreteria provinciale dell’Ugl polizia penitenziaria di Viterbo aveva indetto per il 13 gennaio una manifestazione di protesta davanti alla Prefettura, che poi è stata ritirata in seguito alla convocazione presso il Dap, pervenuta dopo l’€™annuncio della protesta e a seguito di una richiesta congiunta di incontro da parte delle segreterie nazionali dei sindacati”€.

“€œFaremo presente con grande chiarezza ai dirigenti locali -€“ conclude -€“ la situazione di estremo disagio in cui è costretto ad operare il personale del carcere. Poco più di 350 agenti a fronte di oltre 700 detenuti, riescono soltanto con grandissime difficoltà e con sacrifici insostenibili a garantire la sicurezza. Chiederemo quindi con forza provvedimenti urgenti a tutela di questi lavoratori”€.

Ugl polizia penitenziaria


Condividi la notizia:
12 gennaio, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR