Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Regione - Il consigliere attacca la giunta del Lazio e il sindaco della Capitale

Sabatini (Ncd): “Rifiuti, Viterbo paga l’incapacità di Marino e Zingaretti”

Daniele Sabatini

Daniele Sabatini

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Il sindaco di Roma Marino si da come voto 7+, vantandosi di aver chiuso Malagrotta. Di fronte a questa dichiarazione non sappiamo se ridere, giustificandola come una battuta (tra l’altro fuori luogo), o se essere seri.

Anche perché sull’emergenza rifiuti della nostra Regione pesa la mancata programmazione del duo Marino-Zingaretti.

Su questo anche l’ex ministro all’ambiente Orlando fu molto chiaro: “prima di decidere il nuovo commissariamento, voglio vedere i piani”. L’unico risultato oggettivo è che la Tuscia, che tra l’altro ha intrapreso un percorso virtuoso in termini di raccolta differenziata, rischia di diventare la pattumiera dei rifiuti romani. Infatti, sarà un caso, ma il 1 ottobre chiude la discarica di Malagrotta, e poche ore dopo iniziano ad arrivare i rifiuti della Capitale a Viterbo che, è opportuno ricordare, già smaltisce i rifiuti di Rieti.

Inoltre, il 31 gennaio chiude Cupinoro e dopo pochi giorni arrivano, sempre nella Tuscia, una parte dei rifiuti dei Comuni che scaricavano proprio nell’impianto a Bracciano. A fronte di questa improvvisazione e incapacità dimostrata dall’amministrazione regionale e di quella capitolina, non comprendiamo di cosa essere fieri.

E trovo ancor più grave che nel comune di Viterbo, ci sia ancora qualcuno che tenti di giustificare il pressappochismo del presidente Zingaretti e del suo assessore Civita. Dopo la presa di posizione del sindaco Michelini, arrivata comunque in netto ritardo rispetto a quanto avvenuto, appare incomprensibile il buonismo e l’accondiscendenza di coloro che ancora provano a difendere la giunta Zingaretti: o non hanno capito di cosa si sta parlando oppure forse, sotto sotto, nutrono altri interessi.

Daniele Sabatini
Consigliere Nuovo Centrodestra della regione Lazio

25 febbraio, 2014

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564