Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Marco Metelli (Viterbo 2020) sprona l'amministrazione Michelini

“Il comune elabori un piano per la sicurezza del territorio”

Condividi la notizia:

Il coordinatore Marco Metelli

Il coordinatore Marco Metelli 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Mai come ora urge affrontare il tema della sicurezza in maniera innovativa e integrata.

Le cronache di questi giorni confermano quanto il focus sulla Sicurezza di Viterbo2020 sostiene da tempo: insicurezza e rischio sono intimamente legati al degrado ambientale e sociale che sempre più negli ultimi tempi si espande in città, con particolare attenzione a certe zone sensibili.

La concezione architettonica con cui nei decenni passati è stato costruito il quartiere di Santa Barbara, tanto per riallacciarci ai fatti degli ultimissimi giorni, di certo ha tralasciato ogni attenzione sul contesto sociale, ambientale e della partecipazione, alimentando così, potenzialmente, elementi di degrado e vulnerabilità sociale.

Per questo il coinvolgimento dei cittadini e residenti della zona risulta essere una variabile di fondamentale importanza anche per prevenire comportamenti criminali o devianti. Il tutto agendo concretamente sull’organizzazione, la riqualificazione, e il controllo degli spazi.

Da questa base propositiva bisogna partire, con una visione della città in cui l’educazione abbia un ruolo centrale: far aumentare la percezione di vivere in un contesto dove la qualità della vita migliora, plasmare una comunità urbana dove accanto alla difesa della persona si accompagni la cura del decoro ambientale, e di tutti quei contesti che producono i futuri cittadini attivi, in primis la scuola.

Detto questo, l’amministrazione comunale ha il dovere di elaborare nel più breve tempo possibile un piano per la sicurezza del territorio di concerto con la prefettura, le forze dell’ordine,  per assicurare l’incolumità dei cittadini viterbesi.

È necessario lavorare su due binari paralleli: da un lato, nell’immediato garantire un maggiore controllo delle aree sensibili dislocate in città, anche con un intervento presso gli organi competenti al fine di attivare progetti ministeriali di sostegno e rinforzo del personale sul territorio; dall’altro, agendo contemporaneamente e in maniera prospettica e di programmazione per eliminare nel tempo, anche culturalmente, gli elementi di degrado urbano, presenti tanto al centro quanto nelle periferie e negli ex comuni.

Marco Metelli – Viterbo2020


Condividi la notizia:
21 marzo, 2014

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR