--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Astronomia - A trovarlo due astronomi americani, Chadwick Trujillo e Scott Sheppard

Scoperto un nuovo pianeta, si chiama 2012 VP113

Condividi la notizia:

2012 VP113

2012 VP113

Houston – I confini del sistema solare continuano ad allargarsi.

Un nuovo pianeta, nano, è stato scoperto ed è stato chiamato “2012 VP113”. La sua orbita si trova a 80 volte l’Ua (Unità astronomica), in pratica la distanza che c’è tra Terra e Sole.

A trovarlo due astronomi americani, Chadwick Trujillo e Scott Sheppard.

Prima di lui, al di fuori del sistema solare, era già stato scoperto il pianeta Sedna, che ha un’orbita di 76 Ua.

Stando ai due astronomi, 2012 VP113 avrebbe origine dalla nube Oort: da lì provengono le comete che si trovano all’interno del sistema solare.

Posto simile è la fascia di Kuiper, da cui provengono gli asteroidi e da cui i due astronomi credono provenga anche Sedna.

Stando alle loro ricerche potrebbero esserci circa 900 corpi con orbite simili a Sedna e 2012 VP113, con dimensioni anche superiori a 1000 chilometri.

“Alcuni di questi oggetti interni alla nube di Oort – spiega Sheppard – potrebbe avere le dimensioni di Marte o anche della Terra. Questo perché molti di questi corpi sono così lontani che anche quelli molto grandi sono troppo deboli per essere visti con le attuali tecnologie”.


Condividi la notizia:
28 marzo, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR