--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Per la quarta volta infatti è andata in scena la rievocazione storica della Passione di Cristo

“I Sacri misteri”, bene il Venerdì santo a Vetralla

Condividi la notizia:

Vetralla

Vetralla

Vetralla – Bene la serata del Venerdì Santo a Vetralla, per l’evento “I Sacri misteri”.

Per la quarta volta infatti è andata in scena la rievocazione storica della Passione di Cristo a cura dell’associazione Alkimia e dell’Assessorato alla Cultura.

La rappresentazione si è svolta alla presenza di un gran numero di fedeli, in un’atmosfera di raccoglimento e di coinvolgimento emotivo.

Rispetto allo scorso anno, in cui era stata rappresentata la scena della cattura di Gesù nel Getsemani, è stata messa in scena l’ultima cena di Gesù con i dodici apostoli.

Il riferimento “artistico” è stato il celebre capolavoro di Leonardo da Vinci, ed i ragazzi di Alkimia hanno saputo ricreare un quadro che ha stupito e profondamente emozionato gli spettatori, con Gesù che, prima di spezzare il pane e porgerlo agli apostoli, giunge nella piazza gremita a cavallo di un asino.

La Via Crucis si è snodata per le vie del paese, con un Cristo sofferente che cade e si rialza per tre volte sotto il peso della croce, che più tardi verrà issata tra quelle dei ladroni.

Infine la Pietà ha colpito il cuore del pubblico, attraverso gli occhi di una madre addolorata che abbraccia per l’ultima volta il colpo martoriato e senza vita del figlio.

Gli organizzatori ringraziano tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento, a cominciare dal parroco Don Luigi Mignani, i commercianti del centro storico, la ditta Fieno, Antonio Medori, fino ad arrivare alla Croce Rossa, la Misericordia, la Protezione Civile e le forze dell’ordine per il servizio svolto.


Condividi la notizia:
23 aprile, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR