--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Maxiretata antidroga - Prima tranche di interrogatori di garanzia

Babele, gli arrestati si difendono

Condividi la notizia:

Operazione Babele - Gli arrestati - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – Gli arrestati – Clicca per ingrandire

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Viterbo – Si difendono gli arrestati dell’operazione Babele.

Dopo il blitz antidroga di lunedì mattina, è partita la prima tranche di interrogatori di garanzia dei 25 finiti in manette per lo spaccio in pieno centro.

Tanti indagati, tante strategie possibili. Qualcuno si è avvalso della facoltà di non rispondere, preferendo battere direttamente la strada del Riesame. 

Per altri si presenta la questione precedenti: tra gli arrestati c’è chi ha già riportato condanne e dovrà fare i conti col passato, anche in termini di ricalcolo della pena. Qualcun altro, ancora, è incensurato.

Chi ha parlato, si è difeso negando lo spaccio o confermando, al massimo, il consumo personale di droga. Ma c’è anche chi ha ammesso tutti gli addebiti e si prepara a chiedere il patteggiamento, o chi ha detto di aver cambiato vita, chiudendo per sempre con gli stupefacenti. 

Già oggi alcuni dei legali presenteranno le loro istanze di scarcerazione. In caso di esito negativo, resta sempre il tribunale della libertà. Per fare ricorso, c’è tempo fino al 29 maggio.

Sempre oggi, il gip Marinelli continuerà la lunga trafila degli interrogatori in carcere, per poi passare all’ascolto dei sette ai domiciliari. 

Ai 31 arrestati dai carabinieri e dalla finanza si contesta di aver alimentato lo spaccio a cielo aperto, in centro storico, con due diverse bande a spartirsi il traffico: da un lato i dominicani, spacciatori di cocaina, proveniente dall’estero, “stanziati” tra San Faustino e via Cairoli; dall’altro i tunisini, che importano marijuana e hashish da Roma e controllano il quartiere di San Pellegrino.

Un traffico venuto a galla dalle indagini avviate a inizio 2013 dal nucleo investigativo coordinato da Giovanni Martufi e dai finanzieri della sezione mobile del nucleo di poliza tributaria, al comando di Domenico Costagliola.

Nonostante gli italiani siano più della metà degli arrestati, avrebbero avuto un ruolo marginale rispetto ai dominicani, alcuni riconosciuti dagli inquirenti come una specie di gestori dello spaccio, anche se vere e proprie figure di vertice non sono state indicate. In caso contrario, l’insieme delle due bande avrebbe assunto la fisionomia di un’associazione a delinquere. 

 


Condividi la notizia:
23 maggio, 2014

Operazione Babele ... Gli articoli

  1. Spaccio di droga in centro, altri tredici rinvii a giudizio
  2. "'Gnocchi' non significava droga, ma attributi sessuali"
  3. Spaccio di droga in centro, impiegata statale assolta dopo tre anni
  4. Spaccio in centro, 12 patteggiamenti e un'assoluzione
  5. Spaccio di droga in centro, Babele bis non decolla
  6. "Qui è pieno di formiche, bisogna rinviare lo scambio"
  7. Inventa un lavoro, nuovi guai per l’ex stella del baseball viterbese
  8. "Nonna coca" slitta ancora l'udienza
  9. Spaccio in centro, trenta indagati
  10. Babele della droga, sarà processo veloce
  11. Babele della droga, difese contro il processo veloce
  12. Processo Babele è subito rinvio
  13. Spaccio in centro storico, l'ultimo uomo nega
  14. Babele, parola all'ultimo latitante
  15. Operazione Babele, arrestato l'ultimo latitante
  16. Evade dai domiciliari, arrestato 'big' della retata Babele
  17. Operazione Babele, arrestato latitante
  18. Droga nel centro storico, in 11 a processo subito
  19. Babele, una decina verso il processo subito
  20. Consumatori di cocaina, ma non spacciatori
  21. Blitz Babele, ordinanza annullata per due fratelli
  22. Maxiretata antidroga, domiciliari entro ventiquattr'ore
  23. "Andremo fino alla Corte europea dei diritti dell'uomo"
  24. I braccialetti elettronici ritardano, gli arrestati rimangono in carcere
  25. "L'impianto accusatorio resta solido"
  26. Babele, in cinque ai domiciliari col braccialetto
  27. Maxiretata antidroga, ore di attesa per gli indagati
  28. Maxiretata antidroga, al Riesame per la libertà
  29. Babele, almeno in cinque tornano a casa
  30. Retata antidroga, interrogatori a tamburo battente
  31. Maxiretata antidroga, il pm chiede i domiciliari per 5 spacciatori
  32. "Custodivo la cocaina per 50 euro"
  33. Maxiretata antidroga, da giovedì gli interrogatori
  34. "Un 'pollo intero' per quattromila euro"
  35. Il mercato della droga spartito tra due bande
  36. Blitz antidroga, 32 arresti e 61 perquisizioni
  37. Blitz antidroga, raffica di arresti e perquisizioni
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR