--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sutri - Sabato 24 maggio, ore 21, concerto d’apertura presso la Chiesa di San Francesco

Beethoven festival, tutto pronto per la 13esima edizione

Condividi la notizia:

Il Beethoven festival a Sutri

Il Beethoven festival a Sutri

Il Beethoven festival a Sutri

Il Beethoven festival a Sutri

Sutri

Sutri

Sutri – Dal 24 maggio al 3 agosto, Sutri torna ad essere il palcoscenico per la grande musica da camera con gli appuntamenti del Beethoven festival Sutri 2014 – XIII edizione.

Rinnovando ancora una volta il meraviglioso connubio tra l’arte musicale e l’architettura romanica, gran parte degli appuntamenti concertistici si svolgeranno nella splendida cornice della Chiesa di San Francesco di Sutri.

Il concerto di apertura avverrà sabato 24 maggio alle ore 21, rendendo omaggio a Richard Strauss, in occasione del centocinquantesimo anniversario della nascita.

Di Strauss verrà eseguito il melologo Enoch Arden per voce narrante e pianoforte op.38, affidato alla voce dell’attrice Paola Pitagora ed al pianoforte di Anna Lisa Bellini. Un’occasione unica per ascoltare questa opera di grande intensità e pathos, ancora oggi considerata la più significativa nel suo genere che sia stata mai scritta.

Questa è anche l’occasione per vedere di nuovo insieme le due grandi artiste, che torneranno sul palco di Sutri dopo aver fortemente entusiasmato e commosso il pubblico del Festival con la loro indimenticabile interpretazione del recital dedicato a Leopardi e Chopin nell’edizione 2012. Composto nel 1897, Enoch Arden è stato scritto da Strauss su testo dell’omonimo poemetto di Tennyson: è una vicenda straziante di un triangolo amoroso di cui è protagonista un naufrago, appunto Enoch Arden.

A seguire, sabato 31 maggio alle ore 21 nella Chiesa di San Francesco, il violoncellista Luigi Puxeddu e il pianista Gerardo Felisatti proporranno un programma molto interessante, una sorta di excursus attraverso la Canzone d’Arte dall’Ottocento ai giorni nostri con musiche dei grandi romantici come Schumann, Schubert, Brahms, fino a Gershwin e lo stesso Felisatti.

Il programma, in particolare nella prima parte, si inserisce all’interno di un percorso già sperimentato in epoca romantica e si propone di ridare linfa ai contenuti della musica vocale da camera. Il valore musicale delle composizioni risalta attraverso il dialogo tra i due strumenti, con la melodia che emerge libera attraverso il timbro del violoncello, strumento che per propria natura, tessitura e storia, è per eccellenza in grado di “cantare”.

Un programma interamente beethoveniano, Sabato 7 giugno alle ore 21, sempre nella Chiesa di San Francesco, segnerà il ritorno al Beethoven Festival Sutri del pianista genovese Marco Vincenzi. Le tre opere miliari in programma – la Sonata in Re maggiore op.10 n.3, la Sonata op.27 n.2 “Al chiaro di luna” e la Sonata in Do maggiore op.53 “Waldstein” – illustreranno la trascinante aspirazione di Beethoven a rivelarsi attraverso i suoni del pianoforte, con la sua intensa forza e veemenza di ispirazione. Il percorso sulla sperimentazione delle sonorità e del virtuosismo al pianoforte accompagnò Beethoven per tutta la sua vita. Ognuna delle sonate eseguite in questo concerto affronterà un aspetto diverso di questa incessante ricerca.

Il tema portante del concerto di sabato 14 giugno alle ore 21 sarà il repertorio per pianoforte a quattro mani nel cuore del romanticismo. Sempre nella Chiesa di San Francesco, protagonista sarà il Duo Bechstein, formato dai pianisti Laura Beltrametti ed Ennio Poggi, che eseguirà: Ouverture “La grotta di Fingal” di Mendelssohn, Variazioni su un’aria nazionale di Moore di F. Chopin, Bilder aus Osten 6 improvvisi Op.66 di R. Schumann, Les Preludes e la rapsodia ungherese n.2 di F. Liszt. Il Duo pianistico è nato nel 1991 in occasione delle Celebrazioni Mozartiane con l’esecuzione, in diverse città italiane, del concerto per Due Pianoforti e Orchestra K.365. Da quella manifestazione il sodalizio ha intrapreso una regolare attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi dinanzi alle platee più prestigiose in Italia e all’estero.

Un anelato ritorno quello dei componenti del Quartetto Bernini che, sabato 21 giugno alle ore 21 nella Chiesa di San Francesco, proporranno i due splendidi quartetti per pianoforte ed archi di Mozart insieme alla pianista Anna Lisa Bellini. Il quartetto per pianoforte e archi, organico assolutamente inconsueto ai tempi di Mozart, è un genere cameristico assai particolare e affascinante, al quale Mozart volle donare queste due straordinarie pagine in programma: il quartetto in sol minore KV 478 e il quartetto in mi bemolle maggiore KV 493.

Il violoncellista Gianluca Giganti ed il pianista Giacomo Serra, rispettivamente primo violoncello e maestro di sala del Teatro San Carlo di Napoli, saranno i protagonisti del concerto in programma sabato 28 giugno alle ore 21, Chiesa di San Francesco. Il duo dedicherà la prima parte del programma a Beethoven, con l’esecuzione delle Variazioni WoO 45 da un tema dell’oratorio “Judas Maccabaeus” di Haendel e della Sonata n.4 in Do maggiore op.102 n.1. Seguirà un inconsueto e molto interessante affresco sulle opere di grandi operisti italiani dell’Ottocento: il Largo di Donizetti, Tema e variazioni “Une larme” di Rossini e Rimembranze op.20 sul “Trovatore” di G.Verdi di Alfredo Piatti.

Dopo una pausa di un mese circa, sabato 26 luglio alle ore 21, Chiesa di San Francesco, torneranno protagonisti Carlo Maria Parazzoli primo violino dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Alfredo Persichilli, primo violoncello del Teatro alla Scala di Milano, ed Anna Lisa Bellini, pianista raffinata ed interprete coinvolgente. I tre artisti, per la prima volta insieme sul palco del Beethoven Festival Sutri, nella prima parte del concerto proporranno il Trio op.97 “Arciduca” di Beethoven, considerato all’unanimità uno dei capolavori del genere. Seguirà il celeberrimo Trio op. 90 “Dumky” di Dvoràk, dove il linguaggio musicale della tradizione classico-romantica si tinge di elementi attinti dalla dumka, un canto-lamento popolare diffuso in Polonia e in Ucraina.

Il concerto del 26 luglio aprirà la settimana delle Master Class Internazionali di violino, viola, pianoforte, flauto e musica da camera, orgoglio e fiore all’occhiello del Beethoven Festival Sutri, che si svolgeranno a Villa Savorelli dal 27 luglio al 3 agosto. Nelle precedenti edizioni hanno visto la partecipazione di giovani talenti vincitori di concorsi internazionali provenienti da molte Nazioni quali Giappone, Germania, Svizzera, USA, Russia, Corea, Polonia nonché molti Comuni d’Italia. Le Master Class costituiscono un appuntamento importante nel percorso formativo di molti giovani talenti che hanno scelto la musica come professione e che colgono in questa settimana la possibilità di poter arricchire il proprio sapere nel confrontarsi con docenti, affermati didatti della scena internazionale, e con coetanei di così svariate nazionalità.

Ad accogliere il primo dei concerti affidati ai docenti e partecipanti, sarà ancora una volta la Chiesa di San Francesco, Martedì 29 luglio alle ore 18 (concerto a ingresso libero) sotto la direzione di Ariane Mathaeus, violinista e didatta che nella sua già intensa attività solistica ha riscosso grandi successi. Al concerto, in cui verranno eseguite musiche di Mozart, Beethoven, Schubert e Chopin, parteciperà anche la violinista anglo-tedesca Myvanwy Ella Penny, già ospite molto apprezzata nelle precedenti edizioni del Festival.

Lo splendido scenario del Palazzo Giustiniani Odescalchi di Bassano Romano, giovedì 31 luglio alle 21, ospiterà la Serenata “Il violino d’oro”, un viaggio affascinante attraverso alcune tra le più avvincenti musiche scritte per il violino eseguite.

La direzione sarà affidata a Wolfgang Marschner, una delle personalità più significative della musica dal dopoguerra ad oggi; a lui si deve la prima esecuzione europea del Concerto per violino di Schönberg. Ha diretto le Orchestre di Ankara, la Filarmonica di Voronesch, la Staatkapelle di Dresda, la Northern Sinfonia di Nottigham, la Sinfonica della Radio di Colonia e la Sudwest Filarmonica. Il programma, estremamente accattivante, prevede musiche di Telemann, Bach, Mozart e Paganini (concerto a ingresso libero).

Domenica 3 agosto alle ore 11.00, presso la Chiesa di San Francesco, si terrà il concerto di chiusura delle Master Class Internazionali e del Beethoven Festival 2014 (concerto a ingresso libero). Sarà una vera e propria celebrazione del suonare insieme con una cascata di meraviglie musicali di grande attrattiva, tratta dalla grande letteratura cameristica di Mozart, Beethoven Chopin, Liszt e Ravel.


Programma

Sabato 24 maggio ore 21 SUTRI Chiesa di San Francesco

Paola PITAGORA voce narrante

Anna Lisa BELLINI pianoforte

Omaggio a STRAUSS nel 150° della nascita

Richard STRAUSS “Enoch Arden”

Melologo per voce narrante e pianoforte op.38

dal Poemetto di Tennyson

 

Sabato 31 maggio ore 21 SUTRI Chiesa di San Francesco

Luigi PUXEDDU violoncello

Gerardo FELISATTI pianoforte

Senza parole. Viaggio nella canzone dall’Ottocento ad oggi

SCHUMANN – SCHUBERT – BRAHMS – DEBUSSY

RAVEL – FAURÈ – RACHMANINOFF

GERSHWIN- FELISIATTI

 

Sabato 7 giugno ore 21 SUTRI Chiesa di San Francesco

Marco VINCENZI pianoforte

BEETHOVEN Sonata in Re maggiore op.10 n.3

BEETHOVEN Sonata op.27 n.2 “Al chiaro di luna”

BEETHOVEN Sonata in Do maggiore op.53 “Waldstein”

 

Sabato 14 giugno ore 21 SUTRI Chiesa di San Francesco

DUO BECHSTEIN pianoforte a quattro mani

Laura Beltrametti pianoforte

Ennio Poggi pianoforte

Nel cuore del Romanticismo

MENDELSSOHN Ouverture “La grotta di Fingal”

CHOPIN Variazioni su un’aria nazionale di Moore

SCHUMANN Bilder aus Osten, Improvvisi op.66 n.1, 4 e 5

GOUNOD Valzer dal Faust

LISZT Les Preludes

LISZT Rapsodia ungherese n. 2

 

Sabato 21 giugno ore 21 SUTRI Chiesa di San Francesco

Anna Lisa BELLINI pianoforte

Componenti del QUARTETTO BERNINI

Marco Serino violino

Gianluca Saggini viola

Valeriano Taddeo viololncello

I quartetti per pianoforte e archi di Mozart

MOZART Quartetto in Sol minore K478

MOZART Quartetto in Mi bemolle maggiore K493

 

Sabato 28 giugno ore 21 SUTRI Chiesa di San Francesco

Gianluca GIGANTI violoncello

Giacomo SERRA pianoforte

BEETHOVEN Variazioni WoO 45 da un tema dell’oratorio “Judas Maccabaeus” di Haendel

BEETHOVEN Sonata in Do maggiore op.102 n.1

DONIZETTI Largo

ROSSINI Tema e variazioni “Une larme”

PIATTI Rimembranze op.20 sul “Trovatore” di G.Verdi

 

Sabato 26 luglio ore 21 SUTRI Chiesa di San Francesco

Carlo Maria PARAZZOLI violino

Alfredo PERSICHILLI violoncello

Anna Lisa BELLINI pianoforte

BEETHOVEN Trio in Si bemolle maggiore op.97 “Arciduca”

DVOŘÁK Trio in Mi minore op.90 “Dumky”

 

Martedì 29 luglio ore 18 SUTRI Chiesa di San Francesco

Master Class Internazionali

CONCERTO PARTECIPANTI E DOCENTI

ARIANE MATHÄUS direzione

MYVANWY ELLA PEENY violino

MOZART, BEETHOVEN, SCHUBERT, CHOPIN

Ingresso libero

 

Giovedì 31 luglio ore 21

BASSANO ROMANO Palazzo Giustiniani Odescalchi

Serenata “Il violino d’oro”

WOLFGANG MARSCHNER direzione

TELEMANN, BACH, MOZART, PAGANINI

Ingresso libero

 

Domenica 3 agosto ore 11 SUTRI Chiesa di San Francesco

CONCERTO DI CHIUSURA

Partecipanti delle Master Class Internazionali

MOZART, BEETHOVEN, CHOPIN, LISZT, RAVEL

Ingresso libero

 

Villa Savorelli – SUTRI

Dal 27 luglio al 3 agosto

INTERNATIONAL MASTER CLASS


Condividi la notizia:
7 maggio, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR