Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Operazione Babele - Udienza ai primi di giugno per i detenuti

Maxiretata antidroga, al Riesame per la libertà

Condividi la notizia:

Operazione Babele - Gli arrestati - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – Gli arrestati – Clicca per ingrandire

La conferenza stampa dell'operazione Babele

La conferenza stampa dell’operazione Babele

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Viterbo – Continuerà al tribunale del Riesame la battaglia per la libertà degli arrestati nel blitz Babele.

In pochi sono rimasti in carcere. Quei pochi hanno impugnato l’ordinanza che li ha spediti in manette. 249 pagine che spiegano i motivi per cui 25 persone sono finite a Mammagialla e altre 7 ai domiciliari per spaccio di droga. Anche se tra restyling di normative e richieste di patteggiamento, nel penitenziario viterbese è rimasto solo un piccolo gruppo degli arrestati iniziali. Precisamente, alcuni dominicani e tunisini, ritenuti più difficilmente affrancabili dal giro di cocaina, marijuana e hashish avviato nel centro storico di Viterbo.

Dopo un anno e mezzo di indagini, gli investigatori sono usciti allo scoperto due settimane fa con la maxiretata “Babele”, dalla pluralità di etnie coinvolte nello spaccio. Uno spaccio trasversale, stroncato da carabinieri e finanza: dominicani e maghrebini in pole position, ma anche tanti italiani (16 per l’esattezza, contro i 9 dominicani e i 4 tunisini), un gradino al di sotto rispetto agli stranieri nella gestione del traffico illecito.

La suddivisione delle “piazze di spaccio” competeva agli altri due gruppi, con i dominicani stanziati tra via Cairoli e San Faustino e i tunisini, attivi a San Pellegrino.

Proprio di loro, il 3 giugno, si parlerà all’udienza fissata davanti al tribunale del Riesame di Roma. Gli avvocati che hanno fatto ricorso contano sulla possibilità di far cadere l’ordinanza d’arresto puntando su carenze formali. Non sarebbe la prima volta che il tribunale della Libertà stronca le centinaia di pagine firmate dal gip del tribunale di Viterbo.

Di recente, è successo con la megaindagine “Genio e sregolatezza”, sull’appaltopoli viterbese: il Riesame annullò l’ordinanza di custodia cautelare che spediva agli arresti imprenditori, amministratori e funzionari del Genio civile. Liberi tutti per un problema formale: l’ordinanza era il copia incolla della richiesta dei pm titolari del fascicolo. Ma la presunta ‘cricca degli appalti’ finì di nuovo in arresto un mese dopo, con una nuova ordinanza. E non ci fu ricorso che tenne. Il secondo provvedimento del gip è stato forte abbastanza da reggere l’onda d’urto del Riesame.

Le difese, nel caso di “Babele”, sperano il contrario.

 

 

 

 

 


Condividi la notizia:
29 maggio, 2014

Operazione Babele ... Gli articoli

  1. Operazione Babele, processo bis per l'ex giocatore di baseball Feliz Rodolfo Castillo
  2. Spaccio di droga in centro, altri tredici rinvii a giudizio
  3. "'Gnocchi' non significava droga, ma attributi sessuali"
  4. Spaccio di droga in centro, impiegata statale assolta dopo tre anni
  5. Spaccio in centro, 12 patteggiamenti e un'assoluzione
  6. Spaccio di droga in centro, Babele bis non decolla
  7. "Qui è pieno di formiche, bisogna rinviare lo scambio"
  8. Inventa un lavoro, nuovi guai per l’ex stella del baseball viterbese
  9. "Nonna coca" slitta ancora l'udienza
  10. Spaccio in centro, trenta indagati
  11. Babele della droga, sarà processo veloce
  12. Babele della droga, difese contro il processo veloce
  13. Processo Babele è subito rinvio
  14. Spaccio in centro storico, l'ultimo uomo nega
  15. Babele, parola all'ultimo latitante
  16. Operazione Babele, arrestato l'ultimo latitante
  17. Evade dai domiciliari, arrestato 'big' della retata Babele
  18. Operazione Babele, arrestato latitante
  19. Droga nel centro storico, in 11 a processo subito
  20. Babele, una decina verso il processo subito
  21. Consumatori di cocaina, ma non spacciatori
  22. Blitz Babele, ordinanza annullata per due fratelli
  23. Maxiretata antidroga, domiciliari entro ventiquattr'ore
  24. "Andremo fino alla Corte europea dei diritti dell'uomo"
  25. I braccialetti elettronici ritardano, gli arrestati rimangono in carcere
  26. "L'impianto accusatorio resta solido"
  27. Babele, in cinque ai domiciliari col braccialetto
  28. Maxiretata antidroga, ore di attesa per gli indagati
  29. Babele, almeno in cinque tornano a casa
  30. Retata antidroga, interrogatori a tamburo battente
  31. Maxiretata antidroga, il pm chiede i domiciliari per 5 spacciatori
  32. Babele, gli arrestati si difendono
  33. "Custodivo la cocaina per 50 euro"
  34. Maxiretata antidroga, da giovedì gli interrogatori
  35. "Un 'pollo intero' per quattromila euro"
  36. Il mercato della droga spartito tra due bande
  37. Blitz antidroga, 32 arresti e 61 perquisizioni
  38. Blitz antidroga, raffica di arresti e perquisizioni

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR