--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Una full immersion tecnica dedicata esclusivamente ai dottori commercialisti e agli esperti contabili

“Le nuove frontiere della Finanza di impresa”

Condividi la notizia:

Il convegno "Le nuove frontiere della Finanza di impresa"

Il convegno “Le nuove frontiere della Finanza di impresa”

Il convegno "Le nuove frontiere della Finanza di impresa"

Il convegno “Le nuove frontiere della Finanza di impresa”

Viterbo – Si è svolto ieri, all’interno della splendida cornice dell’Hotel terme Salus di Viterbo, il convegno intitolato “Le nuove frontiere della Finanza di impresa”.

Una full immersion tecnica divisa in due tronconi, mattutino e pomeridiano, dedicata esclusivamente ai dottori commercialisti e agli esperti contabili.

Una lunga pratica di confronto, teorica e pratica, organizzata dalla commissione studio area finanza dell’Odcec (ordine delle due entità appena citate, ndr), e fortemente voluta dal presidente della stessa commissione Paolo De Angelis.

L’evento si è aperto col saluto del presidente Odcec Viterbo Marco Santoni. Si è poi passati, attraverso diverse personalità, alla prima fase di ascolto. ”

In un momento critico per la finanza le imprese hanno bisogno di un supporto effettivo – queste le parole di De Angelis – gli addetti ai lavori debbono essere in gradi di fornire ai clienti prodotti innovativi. Ben vengano quindi approfondimenti su concetti fondamentali quali factoring, mini bond, reti di impresa. Il mercato soffre, ma la modernizzazione e le competenze possono offrire sbocchi estremamente interessanti“.

Sul profilo delle start-up innovative è intervenuto il dottor Giulio Curti, per Bic Lazio. Sviluppo Lazio invece, attraverso Roberto Lilla, si è occupato della finanza agevolata. Per Arkadia Gabriele Brioschi ha dibattuto sul concetto di internazionalizzazione.

La giornata è proseguita nel pomeriggio col fondamentale punto “Marchio di bancabilita’”. Ovvero, accesso al credito e informazione fra banca e impresa. Determinante l’esperienza portata dal laboratorio Point (Unindustria Latina). Chiusura pratica a seguire, come preannunciato, con la tavola rotonda per la realizzazione dello sportello a Viterbo ed i saluti del dottor De Angelis.


Condividi la notizia:
10 maggio, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR