Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cellere - Tre etti di stupefacente allo stato grezzo in macchina - Operaio dovrà pagare una multa di 18mila euro

Pasta di cocaina in macchina, condannato a 4 anni

Condividi la notizia:

Cellere

Cellere

Cellere – Lo trovarono con tre etti di pasta di cocaina sotto il sedile dell’auto. Era il settembre 2013.

Nove mesi dopo il tribunale di Viterbo ha condannato F.M. a quattro anni e 18mila euro di multa.

La sentenza del giudice Eugenio Turco è arrivata ieri mattina.

L’imputato, operaio di Cellere, diceva di fare uso personale di stupefacenti. La pasta di cocaina gli sarebbe stata regalata da un conoscente. Da quel materiale grezzo, avrebbe pensato di ricavare dosi a suo uso e consumo. Ma i carabinieri lo hanno sorpreso durante un controllo il 3 settembre scorso con la droga sotto il sedile della macchina. Da qui, l’arresto e il processo in primo grado con rito abbreviato, concluso ieri.

La difesa, rappresentata dall’avvocato Maria Antonietta Russo, sosteneva che non ci fosse nessun elemento che provasse l’attività di spaccio contestata all’operaio. I carabinieri non gli trovarono né bilancini di precisione, né denaro in contanti, né altro materiale necessario per confezionare la droga. Ma il giudice ha ritenuto sufficiente il fatto di girare per Cellere con tre etti di pasta di cocaina.

Accolta quasi in toto la richiesta del pm Sabrina Galeazzi, con un leggero sconto sulla multa: 18mila euro, invece dei 20mila chiesti dall’accusa. 


Condividi la notizia:
22 maggio, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR