- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Regione parte civile, Zingaretti ci pensa

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Nicola Zingaretti [4]

Nicola Zingaretti

L'ex assessore regionale Angela Birindelli in procura per l'interrogatorio [5]

Angela Birindelli

Viterbo – Inchiesta Birindelli, nessuna procedura aperta per la costituzione di parte civile.

Lo fa sapere l’ufficio stampa della Regione Lazio. Il presidente Nicola Zingaretti non ha ancora valutato se prendere netta posizione in aula contro l’ex assessore all’Agricoltura Angela Birindelli.

Al momento l’avvocatura della Pisana non ha preso alcuna iniziativa sull’indagine che travolse l’allora assessora e la sua gestione dell’affare Vinitaly. La Regione Lazio, con il suo presidente pro tempore, è tra le 15 parti offese dell’indagine condotta dal pm Massimiliano Siddi. Non ci sono procedure aperte per una richiesta di costituzione di parte civile. Ma c’è sempre tempo.

Il 30 giugno la Birindelli e gli altri sette indagati dell’inchiesta Vinitaly-macchina del fango compariranno davanti al gup per l’avvio dell’udienza preliminare [6].

L’ex assessora è accusata di aver ordito una campagna stampa contro il suo avversario politico Francesco Battistoni, “svendendo” la pubblicità dell’assessorato. Secondo le indagini, c’era pronto uno stanziamento di 18mila euro per il giornale di Paolo Gianlorenzo. Niente più che un foglio locale che, all’epoca, vendeva circa 600 copie [7]. Un investimento poco conveniente e del tutto irrazionale [8]: per promuovere le iniziative dell’assessorato all’Agricoltura era stato scelto il giornale meno venduto a Viterbo, al solo scopo, per gli inquirenti, di ottenere la sassaiola su Battistoni [9].

Quanto alla saga Vinitaly, anche in quel caso, sempre secondo gli investigatori, l’interesse dell’assessora sarebbe stato ben altro che la promozione dei prodotti vinicoli regionali. Le intercettazioni ruotano tutte intorno all’affidamento del servizio di allestimento dello stand del Lazio al prestigioso salone del vino [10]. Allestimento che l’assessora avrebbe voluto far aggiudicare a un imprenditore amico.


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]