- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Appende in paese foto osé dell’ex amante, condannato

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Bassano Romano [4]

Bassano Romano 

Bassano Romano – Appende in paese foto osé dell’ex amante, condannato.

Si è concluso nel tardo pomeriggio di ieri il processo per stalking nei confronti di un imprenditore 45enne di Bassano Romano.

La vittima, una 40enne sposata, lo accusava di averla pedinata [5], insultata, perseguitata e, infine, di aver appeso in paese una sua foto osé. Il tutto perché lui non si rassegnava alla fine della loro relazione clandestina.

La 40enne e l’imprenditore avrebbero avuto una relazione segreta molto lunga che lei avrebbe deciso di interrompere nel 2010. Da lì è iniziata la persecuzione culminata nella divulgazione della foto osé della donna.

Lo scatto hot sarebbe stato prima recapitato al marito della donna, poi dopo una serie di inseguimenti e telefonate, è stato anche messo sotto gli occhi di tutti a Bassano Romano.

Ma la donna, convinta a volersi lasciare alle spalle la storia con l’amante, è stata spalleggiata per tutto il processo dal marito tanto che anche lui si è costituito parte civile contro il 45enne.

La difesa rappresentata nel processo, a porte chiuse, dall’avvocato Enrico Zibellini, ha puntato sul fatto che anche la donna, in diverse occasioni, avrebbe contattato e cercato l’ex amante [6]. Ma questo non è bastato a convincere dell’innocenza dell’imprenditore il giudice Silvia Mattei che lo ha condannato a due anni e quattro mesi. Solo due mesi in meno dei due anni e mezzo chiesti dal pubblico ministero.

Alla coppia di coniugi, assistita dagli avvocati Giuseppe La Bella e Maria Luisa Piccirilli, l’uomo dovrà versare una provvisionale: 20mila euro a lei e cinquemila a lui.

Il giudice si è preso 45 giorni di tempo per le motivazioni della sentenza e si è invece riservato sulla revoca degli arresti domiciliari. La difesa ha infatti avanzato la richiesta di un alleggerimento della misura cui l’imprenditore è tuttora sottoposto.


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]