--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Maxiretata antidroga - Il Riesame alleggerisce le misure - Due restano in carcere

Babele, in cinque ai domiciliari col braccialetto

Condividi la notizia:

Operazione Babele - Gli arrestati

Operazione Babele – Gli arrestati

La conferenza stampa dell'operazione Babele

La conferenza stampa dell’operazione Babele

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Operazione Babele - La droga sequestrata - Clicca per ingrandire

Operazione Babele – La droga sequestrata – Clicca per ingrandire

Viterbo – Nessun azzeramento a cascata dell’ordinanza d’arresto.

Il tribunale del Riesame ha annullato solo alcuni capi d’accusa delle 249 pagine firmate dal gip Franca Marinelli. L’inchiesta riguarda lo spaccio a cielo aperto nel centro storico di Viterbo, culminata nei 31 arresti del blitz “Babele” di finanza e carabinieri.

La riserva è stata sciolta in serata, dopo l’udienza di ieri mattina, che aveva visto 12 degli indagati sfilare davanti al collegio.

Gli avvocati Roberto Massatani, Remigio Sicilia, Samuele De Santis, Marco Valerio Mazzatosta e Michele Ranucci hanno esposto davanti ai giudici i motivi per i quali l’ordinanza di custodia cautelare del gip Franca Marinelli andava annullata.

Motivi formali: dalle intercettazioni, riportate solo in forma riassuntiva, alla mancata traduzione in spagnolo delle 249 pagine firmate dal giudice, per i dominicani arrestati. Ma soprattutto: i richiami dell’ordinanza a vecchi procedimenti a carico degli indagati, alcuni dei quali ancora in corso o già definiti con una sentenza almeno di primo grado.

Le motivazioni dell’ordinanza del Riesame non sono arrivate. Per ora c’è solo il dispositivo. Ma per le difese, basta e avanza per ritenere crollata la torre di Babele degli inquirenti.

I giudici romani hanno ordinato l’obbligo di firma per Thair Musaku, uno dei nordafricani detenuti, implicati nello spaccio a San Pellegrino. In cinque hanno ottenuto gli arresti domiciliari col braccialetto elettronico: i tunisini Bilel Chaalia e Mohamed Mezni, il giocatore di baseball Rodolfo Feliz Castillo, il suo connazionale dominicano Antonio Ivan Morales e il viterbese Angelo Germani.

Immediata scarcerazione per il 26enne viterbese Samuel Mini. L’unico a passare dalla cella alla libertà. Per il suo avvocato Samuele De Santis è una vittoria: “Il Riesame è entrato in maniera profonda nell’ordinanza, riformando e ridimensionando molte posizioni. Ai dominicani, tra l’altro, è stata tolta l’aggravante contestata dall’accusa. Altro segno che l’operazione non era di così vasta entità com’è stata presentata”.

Restano ai domiciliari il viterbese Ferrico Mecarini e le due donne Angela Hernandez, detta “Angie” e Caterina Pierini, la 63enne già a giudizio per il trolley ripieno di cocaina trovatole dalla finanza l’estate scorsa. Tutti e tre, inizialmente spediti a Mammagialla, erano stati messi ai domiciliari dopo l’interrogatorio di garanzia.

Confermato il carcere ai dominicani Luciano Santo Hernandez e Hector Jose Vargas Delgadillo.

 


Condividi la notizia:
6 giugno, 2014

Operazione Babele ... Gli articoli

  1. Spaccio di droga in centro, altri tredici rinvii a giudizio
  2. "'Gnocchi' non significava droga, ma attributi sessuali"
  3. Spaccio di droga in centro, impiegata statale assolta dopo tre anni
  4. Spaccio in centro, 12 patteggiamenti e un'assoluzione
  5. Spaccio di droga in centro, Babele bis non decolla
  6. "Qui è pieno di formiche, bisogna rinviare lo scambio"
  7. Inventa un lavoro, nuovi guai per l’ex stella del baseball viterbese
  8. "Nonna coca" slitta ancora l'udienza
  9. Spaccio in centro, trenta indagati
  10. Babele della droga, sarà processo veloce
  11. Babele della droga, difese contro il processo veloce
  12. Processo Babele è subito rinvio
  13. Spaccio in centro storico, l'ultimo uomo nega
  14. Babele, parola all'ultimo latitante
  15. Operazione Babele, arrestato l'ultimo latitante
  16. Evade dai domiciliari, arrestato 'big' della retata Babele
  17. Operazione Babele, arrestato latitante
  18. Droga nel centro storico, in 11 a processo subito
  19. Babele, una decina verso il processo subito
  20. Consumatori di cocaina, ma non spacciatori
  21. Blitz Babele, ordinanza annullata per due fratelli
  22. Maxiretata antidroga, domiciliari entro ventiquattr'ore
  23. "Andremo fino alla Corte europea dei diritti dell'uomo"
  24. I braccialetti elettronici ritardano, gli arrestati rimangono in carcere
  25. "L'impianto accusatorio resta solido"
  26. Maxiretata antidroga, ore di attesa per gli indagati
  27. Maxiretata antidroga, al Riesame per la libertà
  28. Babele, almeno in cinque tornano a casa
  29. Retata antidroga, interrogatori a tamburo battente
  30. Maxiretata antidroga, il pm chiede i domiciliari per 5 spacciatori
  31. Babele, gli arrestati si difendono
  32. "Custodivo la cocaina per 50 euro"
  33. Maxiretata antidroga, da giovedì gli interrogatori
  34. "Un 'pollo intero' per quattromila euro"
  35. Il mercato della droga spartito tra due bande
  36. Blitz antidroga, 32 arresti e 61 perquisizioni
  37. Blitz antidroga, raffica di arresti e perquisizioni
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR