--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Scuola - Il rettore Ruggieri: "Il ministero ha accolto le nostre richieste"

Pas, prorogata al 31 luglio l’iscrizione in graduatoria

Condividi la notizia:

L'Università della Tuscia

L’Università della Tuscia 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Si chiude bene la vicenda dei Pas (Percorsi abilitanti speciali), grazie anche all’impegno dell’Università della Tuscia. Si tratta dei percorsi di formazione per conseguire l’abilitazione all’insegnamento, rivolti ai docenti della scuola con contratto a tempo determinato che hanno prestato servizio per almeno tre anni nelle istituzioni scolastiche statali e paritarie.

L’Università della Tuscia aveva attivato tali percorsi in diverse classi di abilitazione, programmandone la conclusione entro il mese di luglio 2014, conformemente ai termini indicati dal Miur.

Successivamente il Miur, senza tenere conto delle indicazioni precedentemente fornite, aveva fissato la chiusura delle domande di accesso agli elenchi per le supplenze al 23 giugno 2014, suscitando la rabbia e le proteste dei corsisti. In questo modo, infatti, non sarebbe stato possibile l’utilizzo del titolo conseguito per la presentazione della domanda.

“L’amministrazione dell’Ateneo- dichiara il magnifico rettore Alessandro Ruggieri – certa di operare nel rispetto delle norme e sulla base di quanto originariamente richiesto dal ministero ha deciso di mantenere la programmazione prefissata dei corsi, con scadenza confermata a luglio, ma, al fine di tutelare la posizione dei corsisti, ha seguito un percorso istituzionale finalizzato a richiedere al Miur una soluzione che consentisse di tenere conto della programmazione originaria ma che mettesse i corsisti nella condizione di utilizzare il titolo acquisito”.

Il rettore, ha rappresentato questa esigenza al presidente del Crul (il Comitato delle Università del Lazio), il quale, con il prezioso aiuto del delegato ai corsi dell’dteneo, Grandinetti, ha scritto una lettera al ministro richiedendo uno slittamento della data per la domanda. Il direttore generale dell’ateneo, Alessandra Moscatelli, ha aperto una serrata e costante interlocuzione con gli ufficio preposti del Miur, rappresentando il problema nei suoi profili tecnici, e ha aperto un dialogo costante con decine di corsisti preoccupati e infuriati, spiegando la posizione del’Ateneo e motivando la soluzione scelta. Il 6 giugno il ministro, mostrando sensibilità attenzione al problema, ha firmato un decreto che consente l’iscrizione con riserva nella II fascia delle graduatorie di istituto per chi si abilita all’insegnamento o si specializza sul sostegno dopo il 23 giugno prossimo. Gli interessati, per poter sciogliere la riserva, dovranno poi dimostrare di aver conseguito i titoli necessari entro il 31 luglio 2014. Resta confermato il calendario delle lauree e degli esami finali dei percorsi abilitanti previsti dalle università nei mesi di giugno e luglio.

Università della Tuscia


Condividi la notizia:
7 giugno, 2014

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR