- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Salta il processo Manca

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Attilio Manca [3]

Attilio Manca

Il processo Manca [4]

Il processo Manca

Il processo Manca [5]

Il processo Manca

L'avvocato dei Manca Antonio Ingroia [6]

L’avvocato dei Manca Antonio Ingroia

Il pm Renzo Petroselli [7]

Il pm Renzo Petroselli

Il giudice Eugenio Turco [8]

Il giudice Eugenio Turco

I parenti di Attilio Manca, il fratello Gianluca e la madre Angela [9]

I parenti di Attilio Manca, il fratello Gianluca e la madre Angela

Ingroia e la famiglia Manca [10]

Ingroia e la famiglia Manca

Viterbo – Salta il processo per la morte di Attilio Manca.

L’udienza di stamattina [11] è stata rinviata al 23 ottobre per problemi procedurali. 

Tanta amarezza da parte dei parenti del giovane medico siciliano, morto a Viterbo nel 2004, partiti ieri da Barcellona Pozzo di Gotto per assistere all’udienza. “Sono molto delusa – dichiara all’uscita dall’aula Angela Manca, la madre dell’urologo -. La strada per la verità sulla morte di mio figlio è tutta un ostacolo”.

Non meno deluso il figlio Gianluca: “Ci aspettavamo un po’ di comprensione in più per una vicenda così delicata e complessa. Da dieci anni aspettiamo di sapere come è morto Attilio”.

Il processo è stato rinviato per un vizio di forma: la notifica all’imputata Monica Mileti è arrivata troppo tardi, con meno di venti giorni di preavviso. La donna è accusata di aver ceduto a Manca la dose di eroina che lo ha ucciso il 12 febbraio 2004. 

“Un rinvio che lascia l’amaro in bocca ancora una volta, in una vicenda costellata di piccoli e grandi incidenti. Ma noi non demordiamo” ha commentato l’avvocato dei Manca Antonio Ingroia (video [12]).

L’ex pm ha aggiunto di aver avuto di recente un colloquio con il procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone: “Si è mostrato disponibile quanto meno ad ascoltarci, cosa che, finora, non era avvenuta con la procura viterbese. Gli ho rappresentato le nostre opinioni, dicendogli che riteniamo che la procura di Roma, come procura distrettuale competente per reati di mafia, potrebbe aprire un fascicolo sul caso. Gli inquirenti restano in attesa di una nostra formale istanza”.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [13]
  • [1]
  • [2]