- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Lo sviluppo del territorio dipende dai cittadini”

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

David Delli Iaconi [4]

David Delli Iaconi 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Caro direttore,
quando ho letto l’occhiello del suo articolo che recitava: “Questo articolo è lungo, complesso e noioso, non leggerlo o te ne pentirai [5]” non ho resistito, ed ho cominciato a leggere.

A proposito: ottimo stratagemma per attirare l’attenzione del lettore!

Passando al merito e senza peccare di pressappochismo mi ritrovo in molte delle sue idee, meno in altre.

Il nostro territorio è sì ricco di potenzialità inespresse e poco conosciute dal “mondo esterno”, ma anche di importanti eccellenze in vari campi dell’imprenditoria, dello sport, della cultura… non faccio citazioni per non sembrare di parte.

Il problema secondo me è che lo sviluppo di un territorio in ogni campo dipende da chi lo occupa, da chi lo vive; quindi, nel caso di specie, dagli abitanti di Viterbo e della Tuscia, nel bene e nel male.

Lei ha scritto che nel passato qualcosa si è sbagliato: viva Dio, solo chi fa sbaglia. Dobbiamo osare, fare e ancora fare. Su questo siamo d’accordo. Siamo d’accordo anche sulle “autostrade informatiche”, ma facciamo anche le strade. Il nostro territorio ha bisogno di cultura, ma anche di impresa.

Allora direi di non abbandonare l’idea di fare le infrastrutture materiali in favore di quelle informatiche: per fare il salto di qualità ci vuole l’uno e l’altro.

Il nostro territorio è già attrattivo, lo dimostra l’interesse di Panorama che ad ottobre dedicherà a Viterbo una tre giorni di economia e cultura. Già. I presupposti ci sono. Lo dobbiamo e lo possiamo fare. Le forze sociali si mettono a disposizione del dialogo. Facciamo noi, tanto nessuno ci stimolerà.

David Delli Iaconi

Direttore di Unindustria Viterbo

 


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]