Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Carabinieri aggrediti al quartiere Prati - Tra loro anche il comandante del nucleo operativo radiomobile

Accoltellato il successore del colonnello Conte

Condividi la notizia:

I controlli dei carabinieri

Una pattuglia dei carabinieri

Roma – C’è il successore del colonnello Mauro Conte tra i carabinieri accoltellati ieri a Roma.

Il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Viterbo viene dal Nucleo operativo radiomobile di Roma.

Il colonnello Claudio Rubertà, che ha preso il suo posto al comando del reparto, è stato portato d’urgenza all’ospedale Santo Spirito di Roma. Un clochard lo ha accoltellato ieri pomeriggio al quartiere Prati, ferendo anche tre sottufficiali.

Era armato di martello e coltello. L’aggressione sarebbe avvenuta in piazza della Libertà.

Secondo Repubblica, i carabinieri sarebbero intervenuti su richiesta di un cittadino, che segnalava una persona che infastidiva i passanti. Il clochard si sarebbe prima scagliato su una pattuglia dei carabinieri di Prati, poi sull’altro equipaggio, composto dal colonnello e dagli altri tre uomini.

I carabinieri sarebbero feriti uno a un fianco, un altro a una gamba e il terzo a un braccio. Il colonnello Rubertà all’addome. Tra i quattro sarebbe il più grave, ma non è in pericolo di vita.

Ieri, in serata, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha telefonato al comandante generale dell’Arma Leonardo Gallitelli per esprimere solidarietà: “L’Arma dei carabinieri, assieme alla polizia e alle altre forze dell’ordine, è un riferimento storico ed essenziale per le istituzioni”, ha affermato il ministro.

Il clochard è stato subito bloccato e arrestato. Stando a quanto riporta Repubblica, l’accusa è tentato omicidio.


Condividi la notizia:
11 settembre, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR