--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Santa Rosa - Ieri sera il primo trasporto della minimacchina di santa Barbara sotto la guida dell'ideatore, costruttore e capofacchino Mirko Fraccaro

Esordio da brividi per Astro di rose

di Francesca Buzzi

Condividi la notizia:

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

La benedizione dei minifacchini

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Mirko Fraccaro, capofacchino e ideatore di Astro di Rose

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Acqua e bevande per i minifacchini

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

La gente affacciata ai balconi per vedere Astro di rose

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Il trasporto di Astro di rose 2014

Viterbo – E’ stato un esordio da brividi quello di Astro di Rose, la minimacchina che per la prima volta nella storia ha attraversato il quartiere di santa Barbara (videofotogallery: il trasporto –  slide i minifacchini – slide).

Un vortice di rose rosse arrampicato su un cono grigio-argento a salire su, in alto, fino alla statua della piccola Rosa. E sotto più di cento bambini a portarla in trionfo: 63 sotto la macchina, gli altri a formare un lungo e compatto corteo bianco e rosso.

Il più piccolo non ha ancora due anni, li compie a novembre, ma veste già fiero la divisa con la fascia in vita e lo scudetto del sodalizio dei facchini di santa Rosa sul petto. I più grandi sembrano già uomini ed è sulle loro spalle che si regge gran parte della struttura di Astro di rose.

Prima della partenza il saluto delle autorità. Il presidente del sodalizio dei facchini Massimo Mecarini si è rivolto ai più piccoli ricordando che loro “sono il futuro della tradizione e della città intera”. Dello stesso parere il capofacchino Sandro Rossi che però ha aggiunto un particolare da tenere a mente. “Questa fatica – ha detto – la fate, e la faremo anche noi il 3 settembre, solo per santa Rosa. Non lo dimenticate mai”.

“Il primo trasporto della minimacchina di santa Barbara – ha detto invece il sindaco Michelini – è la prova che credere negli artigiani e nelle cose fatte con il cuore porta a realizzare grandi cose. Un primo passo che segna il grande spirito di iniziativa e di identità di questo quartiere e dei suoi abitanti”.

Infine il parroco don Claudio Sperapani e il vescovo Lino Fumagalli. Poche parole di augurio e la benedizione. I minifacchini si inginocchiano, chiudono gli occhi e stanno in silenzio. Poi il solito grido: Evviva santa Rosa!

Ora è tutto pronto e tutto torna nelle mani di chi Astro di rose l’ha pensata, costruita ed è pronto a guidarla: Mirko Fraccaro. E’ teso anche lui, quanto o forse più del suo piccolo grande esercito.

Il primo “Sollevate e fermi” lascia tutti a bocca aperta. I minifacchini, che fino a pochi minuti prima sembravano così piccoli e impacciati, si trasformano. A denti stretti si preparano allo sforzo. Non sono più bambini vivaci e incontenibili, sono piccoli grandi uomini con gli occhi emozionati, che sanno bene quello che fanno. E quell’emozione non è soltanto loro, ma anche delle centinaia di persone che sono lì per applaudirli e incoraggiarli.

“Astro di rose” si muove e la folla la acclama. E’ bellissima: nuova, ma con molti richiami al passato che la rendono già familiare. C’è l’imponenza di Volo d’angeli, il gioco di archi di Spirale di fede e la base solida di Armonia celeste.

La prima sosta è già un trionfo. Ma tante ne devono arrivare ancora. Sono undici in tutto e benché il percorso non sia impervio, la fatica è tanta. La minimacchina è alta nove metri e settanta centimetri e pesa circa cinque quintali.

Il caldo e la stanchenzza si fanno sentire, ma il quartiere è così unito e compatto che ad aiutare i minifacchini non ci sono solo gli addetti al trasporto. Dai bar e dalle case chiunque porta in strada bottiglie d’acqua e succhi di frutta. Gli infermieri e i volontari massaggiano la spalla a qualche minifacchino dolorante. E poi si riparte. Un altro tratto, un altro sforzo.

Tantissime le persone che assistono sui marciapiedi e dai balconi dei palazzi.

Per Mirko Fraccaro è la realizzazione di un sogno. Lui, che il 3 settembre dà tutto se stesso sotto la macchina “dei grandi”, è l’ideatore e il realizzatore di questo piccolo grande miracolo.

Da ieri anche santa Barbara ha la sua minimacchina e quell’aria di festa, che di solito  in periferia arriva un po’ affievolita, è esplosa più prorompente che mai.

Francesca Buzzi


Condividi la notizia:
1 settembre, 2014

Santa Rosa 2014 ... Gli articoli

  1. Michelini "sfratta" santa Rosa
  2. Nuova Macchina, concorso d'idee entro settembre
  3. Un trionfo fatto di cuore e ragione...
  4. La Macchina da 50 tonnellate e la consigliera scalza
  5. Macchina nuova e... possibilmente viterbese
  6. “Imitiamo l’esempio di santa Rosa”
  7. "I grandi uomini hanno grandi soldati"
  8. "I facchini innamorati di santa Rosa"
  9. "E' stata un'impresa, raccontatela ai vostri figli"
  10. Fiore del Cielo vola ed entra nella storia
  11. "Un trasporto che entrerà nella storia"
  12. Diretta macchina di Santa Rosa trasporto 2014
  13. I facchini trovano sant'Angelo in Spatha chiusa
  14. Una notte al freddo per assistere al trasporto
  15. Macchina di Santa Rosa, ultimi ritocchi al percorso
  16. Posto in prima fila per gli alunni della primaria Grandori
  17. "Amate la vostra città e prendetevene cura"
  18. Il corteo storico di Santa Rosa si prepara
  19. "Il riconoscimento Unesco è per tutta la città"
  20. Centinaia di uomini per garantire la sicurezza
  21. Consegnata la mazza del maggiordomo
  22. Fiore del cielo pesa cinquanta quintali e venti chili
  23. Bianca speranza sfida il vento e illumina il centro
  24. "Sarà un trasporto indimenticabile"
  25. Un trionfo di bellezza, eleganza e luce
  26. 150 piccoli facchini sfilano per la città
  27. Cene da record, superati i seimila coperti
  28. “Non portate un monumento, ma santa Rosa”
  29. Per la prima volta figuranti di Soriano e Vitorchiano nel corteo storico
  30. Rappresentazione dei miracoli di Santa Rosa
  31. I 65 leoni di Spirale di Fede
  32. Tutti i figuranti del Corteo storico 2014
  33. Tutto esaurito a piazza san Lorenzo e fuori...
  34. Fiore del Cielo, più bianca e luminosa
  35. Nuova Macchina di santa Rosa per Expo 2015
  36. Inizio col botto alle cene in piazza
  37. Santa Rosa, venduti quasi mille biglietti
  38. Prova generale con secchiate d'acqua
  39. Un cordone umano di facchini a via Marconi
  40. Cento chili di pasta per centoventi chili di sugo
  41. Fiore del cielo, un nuovo colore alla base
  42. "Che bella la Macchina tutta bianca..."
  43. Santa Rosa in cima a Fiore del Cielo
  44. Fiore del Cielo sfilerà tutta bianca
  45. "Passeremo su via Marconi quest'anno e mai più"
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR