--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Bene la manifestazione a scopo benefico che si è svolta lo scorso 14 settembre

Capodimonte con le popolazioni di Dschang in Camerun

Condividi la notizia:

Il lungolago di Capodimonte

Il lungolago di Capodimonte

Capodimonte – Il 14 settembre scorso, Capodimonte ha rappresentato lo scenario di un evento, a scopo benefico, a favore dell’associazione per i bambini cardiopatici di Viterbo e del progetto per la costruzione dei pozzi di acqua nel villaggio Meka’a per le popolazioni di Dschang in Camerun.

La partecipazione è stata numerosa, sia da parte di gruppi di Viterbo e provincia, che da parte della popolazione locale.

L’incontro è avvenuto presso il molo di Capodimonte, per proseguire in una suggestiva passeggiata, con visita guidata, lungo le vie centro, alla scoperta di caratteristiche parti di rilievo medioevale e rinascimentale mentre, tra una via e una piazza, tra un vicolo e una salita, facevano capolino, all’improvviso, splendidi scorci panoramici del lago sottostante.

Il percorso non poteva non completarsi con la visita dell’imponente Rocca Farnese che, con la rievocazione storica da parte della guida, ha destato molta curiosità da parte dei partecipanti, anche per il riferimento alle notevoli personalità nobili e religiose che vi hanno abitato e soggiornato; infine non è mancata una rilassante camminata tra i suoi giardini dalla vista mozzafiato sull’intero lago di Bolsena, ricoperti da lussureggianti piante secolari.

Sia la passeggiata che la visita guidata alla Rocca si sono rivelate alquanto interessanti ed affascinanti e non solo per i forestieri, anche ai residenti si è presentata l’opportunità di poter apprezzare, ancor più, le bellezze storiche e culturali del luogo con cui convivono quotidianamente ma che, incredibilmente, come spesso accade, conoscono poco e spesso passano inosservate.

Infine, il gruppo ha visitato il Museo della navigazione delle acque interne, dove ha potuto ammirare, con viva curiosità, la grande “Piroga” monossile preistorica.

La serata è terminata con una “spizzettata” in un locale del lungolago e durante la serata, alcuni dei presenti sono intervenuti presentando i progetti oggetto dell’incontro, evidenziando l’operato già concluso e quello ancora da realizzare, inoltre, la serata è stata allietata da pause musicali che hanno rallegrato la simpatica comitiva.

Insomma, una manifestazione semplice e simpatica e nello stesso tempo affascinante e culturale, soprattutto non tralasciando lo scopo principale che ha promosso l’iniziativa, da risultare una vera e propria festa di beneficenza perfettamente riuscita.


Condividi la notizia:
8 ottobre, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR