Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vallerano - Al centro dell'incontro la giustizia sportiva e le novità su come redigere il referto

Fischietti viterbesi in riunione tecnica

Condividi la notizia:

La Musta, Gasbarri, Rotellini e Olmi

La Musta, Gasbarri, Rotellini e Olmi

Vallerano – Si è svolta venerdì 24 ottobre 2014, nel teatro di Vallerano (VT) messo gentilmente a disposizione dall’amministrazione comunale, una riunione tecnica della sezione di Viterbo dell’associazione italiana arbitri, alla quale ha partecipato anche il consigliere nazionale dell’Aia Umberto Carbonari.

I fischietti viterbesi hanno incontrato il giudice sportivo titolare Simone Rotellini, che assieme al suo sostituto Marco Calandrelli amministra la giustizia sportiva del calcio a livello provinciale.

Il dottor Rotellini ha esposto le novità introdotte recentemente nell’ordinamento della giustizia sportiva. Inoltre, ha elencato alcuni accorgimenti nella compilazione del referto arbitrale.

“Il referto deve essere scritto nelle ore immediatamente successive alla gara – ha detto Rotellini – così si riescono a descrivere dettagliatamente i fatti. In caso di sospensione o mancato svolgimento della gara seguite la procedura prevista. Allegate al referto le liste dei giocatori e ponete attenzione ai nomi dei calciatori, specialmente quelli stranieri. In caso di espulsione – ha concluso Rotellini – specificate le dinamiche dell’episodio poiché aumentano le giornate di squalifica a carico del giocatore o del dirigente”.

È intervenuto l’osservatore arbitrale Silvano Olmi, che quest’anno è il rappresentante dell’Aia di Viterbo presso il giudice sportivo, il quale ha elencato una serie di raccomandazioni ai colleghi ed esposto una casistica tratta dalla lettura dei referti della prima giornata di campionato.

“Massima precisione nella compilazione del referto – ha sottolineato Olmi – è un documento importantissimo e serve al giudice sportivo per poter erogare la sanzione prevista. Attenzione alle motivazioni di ammonizioni ed espulsioni: evitate termini inglesi o che non sono contemplati nel regolamento del giuoco del calcio”.

Infine, è intervenuto l’osservatore arbitrale Francesco La Musta, che rappresenta l’Aia presso il giudice sportivo di Roma, il quale ha confermato quanto detto in precedenza da Rotellini e Olmi ed elencato gli errori più comuni in cui possono incorrere gli arbitri nella compilazione del referto.

“È stata una riunione molto interessante – ha detto Luigi Gasbarri, presidente della sezione di Viterbo dell’Aia – ringrazio l’amico Rotellini, che assieme a Marco Calandrelli amministra la giustizia sportiva nella nostra provincia. Anche in questo campionato – ha concluso – gli arbitri viterbesi faranno la loro parte affinché sia applicato il regolamento e sanzionati i comportamenti che vanno contro lo spirito sportivo.”

Al termine della riunione, i convenuti hanno cenato in una delle tradizionali cantine allestite in occasione dei festeggiamenti per San Vittore.

Aia – Associazione italiana arbitri
Sezione di Viterbo


Condividi la notizia:
26 ottobre, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR