Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Anche tu redattore - Bagnaia nel caos- La segnalazione di Armando Miralli

“Una pianta pericolosa che andrebbe potata”

Condividi la notizia:

Bagnaia - La pianta dopo la curva

Bagnaia – La pianta dopo la curva

Bagnaia - La pianta dopo la curva

Bagnaia – La pianta dopo la curva

Bagnaia - La pianta dopo la curva

Bagnaia – La pianta dopo la curva

Bagnaia - La pianta dopo la curva

Bagnaia – La pianta dopo la curva

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Vorrei segnalare la pericolosità di questa pianta a Bagnaia.

E’ situata tra la piazza e l’inizio del ponte dove i pedoni camminando con carrozzini e buste che si ritrovano agganciate e scaraventate a terra con successo tantissime volte.

La causa la totale invisibilita tra il pedone e l’auto e tra l auto e il pedone! C’è stato un ennesimo incidente e volevo chiedere al comune… aspettiamo il morto per tagliarla o potarla?

Mi auguro che il comune non aspetti di avere vittime sulla coscienza.

Armando Miralli


Anche tu redattore – Segnalazione di un lettore

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente. Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia.

Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico.

Puoi inviare foto, video e segnalazioni a redazione@tusciaweb.it.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.


Condividi la notizia:
18 ottobre, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR