--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lettere - Viterbo - Serenella Lattanzi ha scritto al sindaco ma non ha ricevuto risposta

“La scuola a Villanova chiude o non chiude?”

Condividi la notizia:

Piazza del Plebiscito - Palazzo dei Priori

Piazza del Plebiscito – Palazzo dei Priori 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Questa che leggerete di seguito, è la lettera che ho mandato il 30 settembre sia al sindaco che all’ufficio della pubblica istruzione, alla quale non ho avuto risposta a tutt’oggi.

Come residenti del quartiere di Villanova, stiamo organizzando una raccolta firme contro la chiusura della scuola elementare del quartiere, ma a tutt’oggi dal comune, non si sa ancora se la chiusura è rimandata di un anno scolastico, o è definitivamente annullata! L’intera comunità  aspetta notizie certe entro fine anno, visto che a gennaio del 2015 ci saranno le iscrizioni per l’anno scolastico 2015-2016 e nessun genitore è disposto a segnare i figli in una scuola che rischia di chiudere.

Come è logico, se non ci saranno iscrizioni la scuola chiuderà comunque e questo è proprio il sospetto che abbiamo noi cittadini, ovvero: creare incertezza e disinformazione per far segnare i propri figli in altre scuole con conseguente chiusura della struttura elementare di Villanova.

Serenella Lattanzi


La lettera inviata a comune e ufficio della pubblica istruzione

Buongiorno, sono una cittadina residente nel quartiere Villanova e ho letto con piacere la bocciatura della proposta circa la chiusura della scuola elementare di Villanova, ma i dubbi e la situazione sia scolastica che economica rimangono.

Lo stabile che ospita la scuola è fatiscente, non dispone di ascensore, non ha una palestra e un’area esterna. Mi chiedo come sia possibile aver speso e continuare a spendere i nostri soldi su una struttura fatiscente e non avere provveduto a fare un altro piano sopra la scuola d’infanzia di Villanova (visto che c’è la possibilità  di costruire sopra l’asilo, credo che ci sia anche un vecchio progetto, ma a farne uno nuovo poco costa, rispetto ai soldi buttati nell’affitto).

Tenendo presente che la materna è un prefabbricato, per fare il piano sopra si sarebbe speso molto meno rispetto ai 90.000 euro annui per 30 anni. Purtroppo immagino ci siano interessi politici e il solito “magna magna”che sarebbe ora che la comunità  intera fermasse. In più, quale genitore segnerebbe un figlio presso una scuola che rischia di chiudere e che poi verrà  dirottato obbligatoriamente su un’altra scuola?

Spero che prima delle nuove iscrizioni sia stato raggiunto un accordo negli anni e non solo per un  anno scolastico, altrimenti il numero delle iscrizioni calerà  inevitabilmente! Ringraziando per l’attenzione porgo cordiali saluti.

Serenella Lattanzi


Condividi la notizia:
18 ottobre, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR