--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Si comincia il 13 novembre presso il Palazzo dei Congressi di Roma

Innovazione e impresa 3.0 a Unirete

Condividi la notizia:

Domenico Merlani e Maurizio Stirpe

Domenico Merlani e Maurizio Stirpe

Roma – “Innovazione e remanufacturing makers e Impresa 3.0” è l’evento a caratura nazionale dedicato a makers e innovatori, che si terrà all’interno di Unirete il 13 novembre presso il Palazzo dei Congressi di Roma.

Unirete vuole generare un “ponte” tra imprese della manifattura tradizionale e quella “intelligente” che, per Unindustria, rappresenta la sfida da cogliere, con approfondimenti su nuove tecnologie e business model del mondo dei makers e delle start up innovative.

L’evento sarà dedicato quindi all’innovazione che si mette al servizio dell’impresa, con testimonianze dirette di aziende che ce l’hanno fatta ed interventi di alto profilo in una tavola rotonda che vedrà la partecipazione di nomi di spicco del mondo istituzionale e imprenditoriale.

Tra di essi, Alessio Rossi, presidente del Gruppo giovani imprenditori e vice presidente di Unindustria con delega per start up e promozione dell’imprenditoria giovanile, Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, Aldo Bonomi, presidente Retimpresa, Alessandro Fiocco, amministratore Delegato Terna Plus, Augusto Coriglioni, presidente della Sezione Information Technology di Unindustria e Gianni Potti, vice presidente Confindustria Servizi Innovativi.

I visitatori che parteciperanno all’evento dei makers ed innovatori potranno toccare con mano gli oggetti realizzati attraverso l’utilizzo delle più innovative stampanti 3D presenti sul mercato e realizzate da giovani imprese del nostro territorio.

Tra le testimonianze di “coloro che ce l’hanno fatta”, ci sarà tra gli altri Igino Straffi, presidente e inventore delle popolarissime Winx, le celebri fatine Made in Italy ed ora a capo della multinazionale Rainbow, presente in ogni continente.

Nella seconda parte del convegno 15 start up finaliste avranno la possibilità di presentare la propria attività con uno speed pitching di 90 secondi e contendersi il premio “Unirsi per l’impresa”, un premio da 10 mila euro che viene assegnato da Unindustria per il secondo anno consecutivo ad una start up laziale innovativa, un’iniziativa rivolta alla valorizzazione del nostro territorio regionale per rafforzarne le sue eccellenze.

La giuria d’onore, che decreterà il vincitore, sarà presieduta da Maurizio Stirpe, Nicola Zingaretti, Marco Gay, Alessandro Fiocco, Iginio Straffi ed Emil Abirashid ed il premio sarà inoltre realizzato direttamente in loco con una stampante 3D che inizierà a produrlo la mattina stessa del 13 novembre, durante l’assemblea di Unindustria.


Condividi la notizia:
7 novembre, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR