Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montalto di Castro - La dirigente scolastica Grazia Olimpieri interviene nel dibattito politico

“Il nostro istituto si è distinto più volte per qualità e risultati”

Condividi la notizia:

Il palazzo comunale a Montalto di Castro

Il palazzo comunale a Montalto di Castro 

Montalto di Castro – Riceviamo e pubblichiamo – Un recente articolo pubblicato su alcuni quotidiani locali sembra voler sminuire le scelte formative e la dignità stessa dell’istituto comprensivo di Montalto di Castro.

Spiace constatare che nel dibattito politico, sempre necessario e secondo i migliori auspici costruttivo, la scuola della nostra cittadina venga descritta in modo non corrispondente a una valutazione serena e obiettiva.

Ricordo che si tratta dell’istituto frequentato da tutti i bambini e ragazzi di Montalto e Pescia Romana dai 3 ai 14 anni, istituto che si è più volte distinto a livello provinciale per le tante e innovative attività didattiche, nonché per i risultati raggiunti nella progettualità, nei concorsi per gli studenti e nelle attività sportive. Senza dimenticare che ogni anno, regolarmente, ormai da cinque anni, ottiene il riconoscimento di “Scuola amica” per il suo impegno nell’educazione ai valori di cittadinanza attiva e solidale.

I risultati maggiori, tuttavia (meno noti ai giornali e al grande pubblico, ma chiari ad operatori e genitori) ritengo siano la crescita, la maturazione, le competenze didattiche acquisite dai nostri studenti e testimoniate dai risultati positivi conseguiti nelle valutazioni Invalsi e negli esami Starters e Ket di Cambridge.

Tali risultati sono dovuti alla professionalità e all’impegno costante di circa 100 docenti e operatori scolastici, a cui va il mio pubblico ringraziamento per il senso del dovere che quotidianamente dimostrano.

A fronte della netta diminuzione di fondi messi a disposizione dal ministero, è opportuno sottolineare che molte attività progettate dall’Istituto, coordinate dai docenti con impegno e professionalità, sono state e continuano ad essere finanziate dalle amministrazioni comunali che si sono succedute, cui va il riconoscimento per la sensibilità e l’attenzione dimostrate verso la scuola.

Basti citare le attività di ceramica, educazione musicale, danza artistica e sportiva, cavalgiocare, canoa e vela, preparazione agli esami Cambridge con madrelingua, il progetto di psicologia scolastica (che supporta le famiglie nell’affrontare problemi dell’inserimento scolastico) o il progetto intercultura e supporto didattico, finalizzato alla piena integrazione degli alunni stranieri e al supporto degli studenti più grandi nello studio individuale.

Va detto, inoltre, che grazie all’impegno delle amministrazioni comunali le scuole sono attrezzate dal punto di vista tecnologico, con lavagne interattive multimediali in tutte le classi di scuola secondaria, con laboratori informatici tanto alla primaria che secondaria, con l’attivazione dei registri elettronici e relative connessioni wireless.

Io stessa, in qualità di dirigente scolastico, lavoro quotidianamente affinché tutte le attività si svolgano al meglio, collaborando regolarmente con l’amministrazione al fine di garantire servizi adeguati ed ambienti di lavoro sicuri e confortevoli.

Il recente sopralluogo effettuato in tutte le scuole dal nuovo responsabile del servizio prevenzione e protezione ha evidenziato come gli ambienti scolastici siano sicuri e ben progettati.

Spiace, quindi, leggere un articolo che riferisce di “reale abbandono in cui versano le scuole”, a fronte di continui interventi di manutenzione e adeguamento, da me richiesti ed effettuati dall’ amministrazione comunale.

Spiace anche che dei cartelli dal tono scherzoso posti su una fotocopiatrice da un operatore scolastico, peraltro di apprezzata professionalità, siano stati fotografati senza alcuna autorizzazione, pubblicati e strumentalizzati, interpretandoli come mancanza di disponibilità dell’amministrazione comunale verso l’acquisto di toner e carta, accadimento che non si è mai verificato nelle nostre scuole, almeno da quando la sottoscritta è dirigente scolastico di questo istituto (dal 2007/8).

Per quanto riguarda “i ritardi sempre maggiori nell’attivazione della mensa scolastica”, si dimentica che il calendario scolastico è deliberato dal consiglio d’istituto e che l’amministrazione comunale si attiene alle richieste effettuate dalla scuola, richieste dovute all’opportunità educativa di dedicare tempi adeguati all’accoglienza e di iniziare l’orario definitivo con personale stabile, compresi gli assistenti per gli alunni h, i cui compensi sono versati dalle amministrazioni comunali (obbligo a cui l’cmministrazione di Montalto non si è mai sottratta, nonostante le necessità siano quest’anno notevolmente accresciute).

Spiace ancor più, infine, che il comunicato stampa metta in ridicolo persino la partecipazione alle manifestazioni del 4 Novembre da parte degli studenti, e persino i temi di riflessione che sono stati trattati in quell’occasione  (che dovrebbero essere patrimonio condiviso).

Concludo ringraziando tutte le parti politiche per l’attenzione fin qui riservata all’istruzione, ma auspico che svolgano il loro prezioso ruolo di dialettica politica senza ledere la dignità dell’istituzione scolastica (ambito privilegiato di formazione e crescita per tutti i bambini e i ragazzi di Montalto), in modo che gli operatori possano lavorare con serenità e le famiglie possano affidare i propri figli alla scuola, sicuri della qualità degli interventi formativi che vi vengono effettuati.

Grazia Olimpieri
Dirigente scolastico


Condividi la notizia:
9 novembre, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR