Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - L'evento si terrà il 29 novembre alle 17.30 nella sala conferenze del Consorzio delle biblioteche

“Leonardo segreto”, Costantino d’Orazio presenta il suo libro

Condividi la notizia:

Costantino D'Orazio

Costantino D’Orazio

Viterbo – Leonardo segreto”. Sabato alle 17.30 nella sala conferenze del Consorzio delle biblioteche (Viale Trento 18/e), la presentazione.

Ospiti l’autore Costantino D’Orazio e Pietro Boschi, critico d’arte. Edito da Sperling&Kupfer, il nuovo volume dello storico che da vent’anni racconta ed analizza Roma ed i suoi artisti, propone un’analisi di Leonardo Da Vinci diversa che, partendo dalle opere, aiuta a comprendere la forma espressiva e spirituale di uno dei più grandi geni dell’umanità. “

“Leonardo – dice D’Orazio – è stato un artista che ha fatto continuamente perdere le sue tracce. Ha scritto ben 13 mila pagine in cui ha indicato tutte le sue ricerche, le sue ipotesi e anche i suoi suggerimenti per dipingere o costruire meglio. Poi ha inserito molte di queste indicazioni nei suoi dipinti che sono una sorta di summa di tutto quello che ha ricercato. Ancora oggi ci sono molte cose che non si possono spiegare, a cominciare dal fatto che il suo primo capolavoro arriva dopo i suoi quarant’anni, perchè tutto quello che aveva dipinto prima è stato rifiutato, a cominciare dall’Adorazione dei Magi”. Incompreso, geloso delle sue scoperte al punto di rivelarne una piccolissima parte, osservatore acuto della natura e convinto assertore dell’uomo come specchio di essa fin nei minimi particolari, Leonardo rappresenta una sfida per tutti coloro che decidono di cimentarsi nell’indagine dei suoi studi”.

“”Il volume di D’Orazio, oltre a mettere in chiaro ciò che realmente – almeno per il momento – possiamo sapere sulla vita e le opere di Leonardo – dice Pietro Boschi – offre la possibilità di comprendere la modernità della sua arte, soprattutto comprendendo come essa risulti un presupposto fondamentale per la rivoluzione pittorica operata circa un secolo dopo da un altro grande artista, il Caravaggio.”

L’ingresso è gratuito.

 


Condividi la notizia:
27 novembre, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR