--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bolsena - Per il Pd la maggioranza è agonizzante

“Differenziata aumentata di 200mila euro in due anni”

Condividi la notizia:

Bolsena

Bolsena

Bolsena – Riceviamo e pubblichiamo – L’amministrazione Equitani mostra segni di affanno sempre più evidenti: è come una barca senza timone e senza vento.

Sono gli stessi atti amministrativi a dimostrarlo: nell’ultimo consiglio comunale sono state effettuate pesanti variazioni di bilancio e un punto è stato ritirato per istruttoria insufficiente.

Un elemento di forte contrasto all’interno della giunta è il disastroso risultato della gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti: a poco più di un mese dall’approvazione del piano finanziario e del regolamento per la relativa tassa, l’amministrazione Equitani ha dovuto riconoscere in consiglio comunale un ammanco di circa 52mila euro e ha quindi dovuto coprire tale aumento di costo con una manovra di bilancio che ricadrà in termini di minori servizi, quelli da cui sono stati tolti fondi, sui cittadini.

Altro dato pesante: il costo del servizio dei rifiuti (e quindi della tassa) è aumentato in due anni di circa 200mila euro (nel 2012 è costato 590mila euro, nel 2014 ben 727mila a cui si aggiungo gli ulteriori 52mila per un totale di 779mila), senza alcun beneficio per i cittadini bensì con un peggioramento del servizio.

La difficile situazione all’interno della giunta Equitani è testimoniata anche dal fatto che il consiglio comunale chiesto dall’apposizione non si è ancora svolto: è stata annunciata la convocazione, poi è stato dato “preavviso” di convocazione attraverso il messo comunale, ma il giorno dopo è stata rinviata la convocazione senza indicare una data.

Il consiglio comunale chiesto dall’opposizione avrebbe dovuto affrontare problemi concreti come il piano per la protezione civile, il piano triennale delle assunzioni e la realizzazione di un impianto fotovoltaico per il cimitero: perché su tali argomenti Equitani prende tempo? E’ vero o no che non c’è ad oggi un piano comunale di protezione civile come risulta all’opposizione? Perché non risulta agli atti il programma triennale delle assunzioni?

Alla situazione amministrativa si aggiunge la forte tensione politica tra gli assessori e il vicesindaco Dottarelli: la situazione si è ormai radicalizzata e c’è chi chiede apertamente di estromettere dalla giunta Dottarelli per far entrare un consigliere comunale vicino all’assessore Di Sorte.

Su questi aspetti Equitani continua a mantenere il silenzio, ma tale situazione di falsa bonaccia in realtà è sempre più logorante e carica di tensioni che pesano sulla vita amministrativa e sui cittadini.

Circolo del Partito Democratico di Bolsena


Condividi la notizia:
13 dicembre, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR