--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - L'annuncio del sindaco - Risolti i problemi alla rete idrica, 80mila euro di indagini biologiche, ritinteggiati 3mila metri quadrati di pareti

“I bambini torneranno dal 7 gennaio alla scuola Rodari”

Condividi la notizia:

La scuola Rodari a Civita Castellana

La scuola Rodari a Civita Castellana

Civita Castellana – Riceviamo e pubblichiamo – I bambini della scuola elementare “Gianni Rodari” di Civita Castellana inizieranno il nuovo anno con una grande novità: il rientro dal prossimo 7 gennaio nella sede originaria della scuola. A dare l’annuncio nella riunione di giovedì 18 è stato il sindaco di Civita Castellana Gianluca Angelelli, che ha voluto incontrare i genitori e gli insegnanti insieme ai tecnici che in questo anno hanno lavorato per riaprire la scuola.

“Sono felice che finalmente i bambini potranno tornare nella loro scuola – ha detto il sindaco Gianluca Angelelli -. Sono stati un anno e tre mesi in cui l’amministrazione si è impegnata in primo luogo per garantire la sicurezza dei bambini, la continuità della scuola nella nuova sede in modo dignitoso e infine per ripristinare le condizioni di sicurezza. Il nostro impegno è stato infine premiato e sono felice che al termine del periodo natalizio i bambini potranno trovare una scuola completamente rimessa a nuovo, nei bagni, nelle tinteggiature e nel giardino. Ringrazio l’ufficio tecnico e l’assessore Annesi che si sono impegnati per questo risultato”.

L’edificio della scuola Rodari è stato chiuso a settembre 2013 per la presenza di fessurazioni sulle pareti e la presenza di acqua superficiale nel terreno. A pochi giorni dall’avvio dell’anno scolastico 2013-2014 l’amministrazione comunale ha provveduto a trovare una soluzione alternativa di emergenza per far iniziare in sicurezza le lezioni, spostando le classi nella ex pretura e in locali di altre scuole. Nel frattempo sono iniziati i controlli sulla scuola per identificare il problema che aveva causato la presenza di acqua. Il problema è stato identificato a marzo 2014 da parte dei tecnici che già da ottobre 2013 erano presenti e stavano effettuando i rilievi. Si trattava di una rottura di un impianto, collegato a quello antincendio, che portava l’acqua nel locale autoclave.

Risolto il problema della rete idrica, è stata chiusa l’acqua a monte e fatto asciugare il terreno. Da marzo all’estate 2014 sono continuati i sondaggi del terreno finché l’acqua non era del tutto scomparsa. A luglio l’amministrazione ha stanziato 80mila euro a bilancio per le varie indagini geologiche e strutturali sull’edificio e per tutte le lavorazioni. I tecnici hanno così verificato con carotaggi in che modo era stata costruita la scuola, che il cemento fosse di ottima qualità e che la scuola resistesse alle prove di carico. Dopo l’assestamento che c’è stato è stato verificato che le fessurazioni erano solo sui tramezzi, mentre le strutture portanti non avevano subito alcun danneggiamento, pertanto la scuola era stabile e sicura.

“Il nostro obiettivo, una volta che abbiamo accertato che la scuola era sicura – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici di Civita Castellana Sergio Annesi – era quello di ridare in fretta ai bambini non soltanto una scuola più sicura, ma anche più bella, dal momento che l’edificio, pur nuovo rispetto ad altri, non era stato mai ristrutturato. Così abbiamo ritinteggiato quasi 3mila metri quadrati di pareti e rifatto per intero tutti i bagni e gli impianti idraulici. Questo intervento, insieme al rifacimento del tetto con l’apposizione dell’impianto fotovoltaico già effettuato lo scorso anno e alla prossima sostituzione degli infissi con il rifacimento del pavimento della palestra ci consentirà di avere una scuola praticamente nuova. Nei prossimi anni l’obiettivo è quello di continuare le manutenzioni degli uffici scolastici, sia usando i finanziamenti regionali sia con fondi di bilancio. Nel 2015 le altre scuole che riceveranno manutenzione saranno XXV aprile, Collodi, Don Bosco, Manzi”.

Comune di Civita Castellana


Condividi la notizia:
19 dicembre, 2014

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR