--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Orte - Dopo l'udienza di convalida di fronte al gip Marinelli alleggerite le misure agli altri due: un ragazzo ai domiciliari e una donna con l'obbligo di firma

800 grammi di hashish in macchina, in carcere solo uno dei tre

Condividi la notizia:

Un'aula di tribunale

Un’aula di tribunale 

Orte – 800 grammi di hashish in macchina, in carcere solo uno dei tre.

Erano stati fermati venerdì sera in macchina a un posto di blocco dei carabinieri della stazione di Orte. Per questo tre persone sulla trentina, due uomini e una donna, sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Ma ieri mattina, di fronte al gip Franca Marinelli, si è tenuta l’udienza di convalida che ha disposto il carcere per uno soltanto degli uomini arrestati, l’unico con precedenti penali. Per l’altro ragazzo la misura è stata alleggerita con i domiciliari e la donna, invece, è libera con il solo obbligo di firma.

Sembra, infatti, che il pacchetto contenente 800 grammi di hashish già suddivisa in dosi fosse dell’unico uomo su cui già pendono procedimenti di polizia del genere. Gli altri due, una coppia di conviventi che non lo conoscevano a fondo, pare non sapessero nulla della droga.

La coppia, difesa dagli avvocati Carlo Taormina e Fausto Barili, frequentava l’altro ragazzo soltanto perché da qualche tempo aveva iniziato una relazione con la sorella di lui. Per questo gli avrebbero dato un passaggio in macchina, senza però immaginarsi che lui portasse con sé anche un carico di hashish.

Ora tutti e tre sono in attesa della fissazione della prima udienza del processo ordinario.


Condividi la notizia:
20 gennaio, 2015

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR