--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Presentato esposto ai carabinieri per danneggiamento

Atto vandalico allo studio dell’avvocato Fava

Condividi la notizia:

L'avvocato Roberto Fava

L’avvocato Roberto Fava

Cosmin Petrut Oprea

Cosmin Petrut Oprea

Daniel Ionel Oprea

Daniel Ionel Oprea

Viterbo – La cassetta della posta buttata a terra e la targa con il nome staccata.

E’ la sorpresa trovata dall’avvocato Roberto Fava fuori dal suo studio.

Il legale, difensore dei fratelli Oprea, accusati dell’omicidio Zappa, ha presentato un esposto ai carabinieri. 

Minaccia, dispetto, atto vandalico o incidente. Saranno le indagini a stabilirlo. Difficile che la cosa sia accidentale: la cassetta era ben ancorata con due stop. Nell’esposto dell’avvocato si parla di danneggiamento.

La segnalazione in caserma è di pochi giorni fa, ma l’episodio risale alla fine di dicembre 2014. In quello stesso mese, si venne a sapere che Cosmin Oprea aveva chiesto uno sconto di pena per cattive condizioni di detenzione.

Oprea, in carcere dal 28 marzo 2012, è uno degli esecutori materiali dell’omicidio di Ausonio Zappa. In quattro, quella notte, tentarono il colpo nella villetta di strada Romana dell’anziano professore. Due rimasero in macchina. Gli altri due, tra cui Cosmin entrarono in casa per rubare, ma il padrone di casa 82enne li sentì. Da lì in poi, fu arancia meccanica.

Zappa fu preso – come minimo – a calci e pugni. Secondo le indagini, i rapinatori lo colpirono anche con un oggetto contundente, ma la dinamica dell’aggressione è del tutto indiziaria. Gli unici testimoni sono gli stessi protagonisti, Cosmin e Adrian Nicusor Saracil, che hanno fatto da scaricabarile l’uno con l’altro quando si è trattato di ricostruire attimo per attimo quella rapina finita nel sangue. 

Il professore morì all’ospedale Belcolle dopo dieci giorni di agonia. I due pali sono ai domiciliari. Daniel, il fratello di Cosmin, è uscito dal carcere proprio in questi giorni. Saracil e Cosmin sono stati condannati prima all’ergastolo e poi a vent’anni. Una riduzione di pena consistente in appello che, comunque, a Cosmin non è bastata. Pur di ottenere uno sconto di pena, il 22enne ha sfruttato il pretesto delle cattive condizioni di detenzione. Richiesta respinta dal giudice di sorveglianza e presentata all’insaputa del suo avvocato.

“Se me l’avesse detto, lo avrei sicuramente sconsigliato – dichiara Fava -. Certamente non avrei avallato un’iniziativa del genere da parte sua, con i reati di cui risponde”. 


Condividi la notizia:
21 febbraio, 2015

Ausonio Zappa ... Gli articoli

  1. Omicidio Zappa, torna in libertà uno dei pali dell'assassinio
  2. Omicidio Zappa, Trifan e Oprea tornano in carcere
  3. Colpevoli definitivamente
  4. L'omicidio Zappa in Cassazione
  5. A fuoco la casa di Trifan
  6. La Corte Costituzionale: "Recidiva non obbligatoria"
  7. Omicidio Zappa, la Cassazione prende tempo
  8. Omicidio Zappa, la recidiva può far saltare l'udienza...
  9. Omicidio Zappa, domiciliari a Daniel Oprea
  10. Omicidio Zappa in Cassazione
  11. Cosmin Oprea si lamenta del carcere
  12. Omicidio Zappa, Trifan torna a casa
  13. Omicidio Zappa, il pg vuole pene più dure
  14. "Non riesco a spiegarmi la violenza che c'è stata..."
  15. "Gli assassini di Zappa sinceramente pentiti"
  16. Zappa: "Ma quanto vale la vita di un uomo?"
  17. Omicidio Zappa, vent'anni agli esecutori materiali
  18. Omicidio Zappa, ore contate per la sentenza
  19. Omicidio Zappa, chiesta la conferma delle condanne
  20. "Saracil aiutò Zappa a pulirsi dal sangue"
  21. Omicidio Zappa, processo bis a febbraio
  22. Zappa colpito anche con un martello batticarne
  23. Omicidio Zappa, il figlio Gianluca: Giustizia è fatta
  24. Omicidio Zappa, due condanne all'ergastolo
  25. Omicidio Zappa, la parola alle difese
  26. Omicidio Zappa, ancora un rinvio
  27. "Hanno colpito per uccidere, senza un motivo"
  28. Omicidio Zappa, chiesti due ergastoli
  29. Omicidio Zappa, oggi l'udienza preliminare
  30. Omicidio Zappa, salta di nuovo l'udienza preliminare
  31. Omicidio Zappa, rito abbreviato per gli imputati
  32. Rapina in casa Zappa, il sindaco: "Comune parte civile"
  33. Omicidio Zappa, salta l'udienza preliminare
  34. Omicidio Zappa, parti civili la moglie e i tre figli
  35. Omicidio Zappa, udienza preliminare al via
  36. Omicidio Zappa, chiuse le indagini
  37. Omicidio Zappa, negati i domiciliari a uno dei quattro
  38. Omicidio Zappa, altre tre ore di interrogatorio
  39. Omicidio Zappa, ascoltato uno degli arrestati
  40. Una messa per ricordare Ausonio Zappa
  41. Rapina in casa Zappa, no ai domiciliari
  42. Rapina in casa Zappa, sui domiciliari i giudici si riservano
  43. Rapina in casa Zappa, lunedì l'udienza al Riesame
  44. Violenza, tolleranza zero
  45. Spostati a venerdì i funerali di Ausonio Zappa
  46. Giovedì l'addio ad Ausonio Zappa
  47. E' morto Ausonio Zappa, dopo dieci giorni di agonia
  48. Insogna: "Il Comune si costituisca parte civile"
  49. Un patto per una città più sicura
  50. Più sicurezza ai viterbesi
  51. "I rapinatori lo hanno fatto a pezzi"
  52. Rapina in villa, il Comune premia i carabinieri
  53. 80enne massacrato, il figlio Marco Zappa alla Vita in diretta
  54. Uno dei rapinatori di Zappa tenta di impiccarsi
  55. 80enne in coma dopo rapina, i quattro restano in carcere
  56. 80enne rapinato, lacrime durante l'interrogatorio
  57. "La gente è indignata e stanca di avere paura"
  58. Marini: "Viterbo prega Ausonio Zappa"
  59. "Ci batteremo per la certezza della pena"
  60. Il 4 aprile consiglio straordinario sulla sicurezza
  61. 80enne in fin di vita dopo rapina, il gip si riserva
  62. Zappa aveva aiutato uno dei suoi rapinatori
  63. 80enne rapinato e massacrato, gli arrestati dal gip
  64. "Lo stato non tutela i cittadini"
  65. "Una violenza inaudita che non può lasciarci indifferenti"
  66. Consiglio straordinario sulla sicurezza già la prossima settimana
  67. "Chi delinque riesce sempre a farla franca"
  68. Aggressione in villa, serve un piano sicurezza
  69. Massacrato con un tubo di ferro
  70. 80enne rapinato, 4 arresti
  71. 80enne preso a pugni e ridotto in fin di vita
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR