- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Quando uscirà fuori tutto ci faremo quattro risate…”

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

L'assessore comunale di Tuscania Franco Ciccioli [4]

L’assessore comunale di Tuscania Franco Ciccioli

L'ex capitano di Tuscania Massimo Cuneo [5]

L’ex capitano di Tuscania Massimo Cuneo

Fabio Bartolacci [6]

Fabio Bartolacci

Tuscania – “Non ho nulla da dire, le indagini sono ancora in corso e io non voglio aggiungere nemmeno una parola a questa vicenda”.

Il sindaco di Tuscania, Fabio Bartolacci, resta in silenzio su quanto è trapelato in questi giorni in merito alle indagini che lo vedono nel mirino della Procura per rivelazione di segreti d’ufficio in concorso con il capitato dei carabinieri Massimo Cuneo.

“Preferisco non parlare – spiega -. E’ tutto ancora coperto dal segreto da quello che so e io non intendo intervenire”.

Ma il primo cittadino non è il solo dell’amministrazione di Tuscania ad essere coinvolto. Nel registro degli indagati c’è anche l’assessore Franco Ciccioli e il consigliere comunale Sabatino Tuccini.

“Per quanto mi riguarda, io sono stato solo ascoltato come persona informata sui fatti – dichiara l’assessore Ciccioli -. Non  mi risulta di essere indagato. Anzi, penso che quando uscirà fuori tutto su questa storia ci faremo quattro risate…”.

Intanto, mentre l’ex capitano della compagnia dei carabinieri di Tuscania rimane ai domiciliari, le indagini vanno avanti.

Le ipotesi di reato per l’ufficiale sono peculato e rivelazione di segreti d’ufficio. Il capitano, secondo gli inquirenti, avrebbe utilizzato l’auto di servizio in maniera impropria e avrebbe riferito notizie che dovevano rimanere segrete, e questo sarebbe successo almeno in due occasioni.

La prima rivelazione riguarderebbe una denuncia per ricettazione di gioielli per 20mila euro sulla quale stavano lavorando i carabinieri di Tuscania e in cui era coinvolta la moglie del consigliere comunale Tuccini. L’altra sarebbe stata una “soffiata” al titolare di un caseificio di Canino, appena prima che i militari controllassero l’azienda.


Articoli: “Soffiate” prima dei controlli [7] – Il carabiniere arrestato è Massimo Cuneo [8] – Arrestato ufficiale dei carabinieri [9] – Rubato oro per 20mila euro, donna delle pulizie denunciata [10]


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]