--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Il sindaco Michelini fa i conti con i danni provocati dal vento dei giorni scorsi e pensa di rivedere la sistemazione delle piante in città

“Cimitero, oggi il sopralluogo e domani la riapertura”

Condividi la notizia:

Viterbo - Un albero crollato sulle tombe al cimitero di San Lazzaro

Viterbo – Un albero crollato sulle tombe al cimitero di San Lazzaro 

Viterbo - Un albero crollato sulle tombe al cimitero di San Lazzaro

Viterbo – Un albero crollato sulle tombe al cimitero di San Lazzaro 

Viterbo - Un albero che sta per crollare al cimitero di San Lazzaro

Viterbo – Un albero che sta per crollare al cimitero di San Lazzaro 

Viterbo - I tronchi rimasti a via Ascenzi

Viterbo – I tronchi rimasti a via Ascenzi 

Viterbo – (p.p.) – “Cimitero, oggi il sopralluogo e domani la riapertura”.

Il vento ha lasciato il segno a Viterbo. Alberi caduti, piante tagliate, strade chiuse, insegne e cartelli stradali divelti. Un vero e proprio disastro per cui oggi si contano i danni.

Il sindaco Leonardo Michelini corre ai ripari. Un po’ tardi, ma, passata l’emergenza, pensa di rivedere la sistemazione delle piante della città e dei cimiteri.

Proprio a san Lazzaro si sono verificati i danni maggiori che ne hanno comportato la chiusura con il conseguente disagio dei commercianti di fiori che si trovano all’esterno (fotocronacaslide).

Oggi, ci sarà un sopralluogo per verificarne le condizioni. La parte nuova è stata riaperta domenica e domani potrebbe toccare alla vecchia. “Le zone interessate dalla caduta degli alberi, sono state circoscritte e messe in sicurezza – dice il sindaco -. Andremo a vedere con l’assessore Vannini e un tecnico la situazione e, probabilmente, martedì lo riapriremo”.

Michelini pensa di intervenire anche altrove. “Ogni volta che accade un evento atmosferico, ci troviamo di fronte a conseguenze catastrofiche – aggiunge -. Credo sia necessario cambiare le alberature all’interno dei centri urbani e dei cimiteri per evitare disagi e pericoli, dato che sono posti molto frequentati”.

Il sindaco ha in mente di parlarne con all’assessore al Verde e ai tecnici. “E’ un ragionamento da fare per evitare i rischi dovuti alla caduta di piante e rami in seguito a piogge o vento (fotocronaca – slide). Voglio rivedere la piantumazione nei luoghi urbani, perché non è possibile mettere un pino marittimo in posti in cui passano macchine e persone. Dobbiamo essere più attenti – conclude -, perché certi fenomeni climatici, si manifestano con sempre più frequenza rispetto al passato”.

 


Condividi la notizia:
9 marzo, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR