Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Calcata - Davanti al giudice un noto giornalista romano e l'affittuaria del suo appartamentino nel suggestivo borgo della Tuscia

Guerra tra inquilina e padrone di casa, tutti prosciolti

Condividi la notizia:

Calcata

Calcata

Calcata – Si sono fatti la guerra a suon di denunce per anni. Ma è stata una guerra a lieto fine quella tra un noto giornalista romano e l’affittuaria di un suo appartamento.

Lui è Fabrizio De Jorio, 53 anni, redattore di Televideo. Una vita in Rai e più di un problema con l’ex inquilina della sua casa a Calcata, suggestivo borgo nella zona sud-est della provincia. 

La vicenda si trascinava dal 2008. E’ lei a sporgere denuncia per prima, per una lunga serie di reati: dal furto aggravato per una collezione di monete della Città del Vaticano misteriosamente scomparsa, all’esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Fino alle lesioni per un paio di schiaffi sul braccio, riferiti ai medici del pronto soccorso, che documenteranno solo un non meglio precisato ‘stato d’ansia’.

La replica di De Jorio, difeso dal fratello Fabio e da Fausto Barili, non si fa attendere: la locataria finisce indagata per calunnia. E tutti e due arrivano davanti al giudice, ciascuno per le ipotesi di reato avanzate nelle rispettive querele.

Tutti ‘vittime’ e ‘carnefici’ l’uno per l’altra; tutti prosciolti ieri mattina dal gup Franca Marinelli, anche grazie a una precedente pronuncia del giudice civile di Viterbo, che stabiliva che De Jorio era rientrato nella disponibilità dell’appartamentino a Calcata il 7 luglio 2008. Quindi prima della denuncia dell’inquilina. Quindi non luogo a procedere perché il fatto non sussiste. E non luogo a procedere anche per l’affittuaria dall’accusa di calunnia. 


Condividi la notizia:
10 marzo, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR