--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Si lavora al trasferimento di Fiore del cielo a Milano - L'assessore Barelli: "Sarà il testimonial della città"

“La macchina svetterà nel giardino del padiglione Eataly”

Condividi la notizia:

Giacomo Barelli

Giacomo Barelli 

Santa Rosa 2014 - Fiore del cielo

Santa Rosa 2014 – Fiore del cielo 

Viterbo – (p.p.) – “La macchina svetterà nel giardino del padiglione Eataly”.

Fiore del cielo si prepara al lungo viaggio verso Milano. Vanno, infatti, avanti le operazioni per organizzare il trasporto della macchina di santa Rosa nella città che, dal primo maggio, ospiterà l’esposizione universale. Giorni fa è scaduto il bando per l’affidamento del trasferimento che costerà sui 90mila euro.

La macchina sarà posizionata in mezzo al giardino che divide i due padiglioni di Eataly. Spiccherà in mezzo alle altre opere d’arte che saranno esposte e per l’assessore Giacomo Barelli sarà il vero testimonial della città e l’apripista delle eccellenze che promuoveranno la Tuscia.

“Stiamo predisponendo la realizzazione di questo grande evento – dice Barelli -. Ieri è scaduto il bando per l’assegnazione del trasporto di Fiore del cielo a Milano e quindi, a giorni si conoscerà il nome di chi se ne occuperà. Verrà posizionata nello spazio Eataly che ha due padiglioni, uno di fronte all’altro, separati da un giardino al centro del quale, coi suoi trenta metri, spiccherà la macchina. Intorno ci saranno anche altre opere d’arte, come per esempio i quattro cavalli di bronzo dell’Eur. Stiamo pensando anche a un buon allestimento con degli schermi che dovrebbero proiettare immagini del trasporto coi facchini che la portano a spalla. Sarà il vero testimonial della città di Viterbo”.

Le iniziative non si fermano qui. “Stiamo mettendo in piedi il PalaExpo nel quale svolgere progetti legati all’esposizione, come per esempio “I sapori del rito” che si basa sulla tradizione e le peculiarità delle nostre eccellenze agroalimentari, territoriali e regionali.

Non mancheranno i contributi delle ambasciate di tutto il mondo. Sono, infatti, mesi che vanno avanti gli incontri con le diverse delegazioni del mondo per mettere in contatto gli imprenditori, locali ed esteri, e prevedere degli spazi di promozione culturale, dei prodotti agroalimentari e turistici. Diventerà il nostro punto di riferimento per gli eventi viterbesi legati a Expo che porteremo avanti insieme alla Camera di commercio, le associazioni di categoria e l’Università della Tuscia.

Dovremmo essere pronti per i primi di maggio. Ad aprile, è prevista, in collaborazione con la Regione Lazio, una due giorni di presentazione dell’Expo in cui cercheremo di animare la città con eventi a tema e coi progetti che hanno vinto il bando regionale, come quelli dell’università o della comunità montana Alto Lazio. La nostra provincia avrà anche spazio all’interno dello spazio della Regione Lazio e le nostre eccellenze finiranno nel suo palinsesto”.

Saranno coinvolte anche le scuole. “Con l’assessora Ciambella stiamo lavorando a iniziative che prevedono borse di studio o premi per gli studenti”. Non mancheranno le Terme e gli Etruschi, quest’ultimi con iniziative in collaborazione con il Mibact e la Sovrintendenza dell’Etruria meridionale.

“C’è tanto in ballo e speriamo di concretizzare tutto – conclude Barelli -. Per quanto mi riguarda, la macchina a Milano rappresenta la vera svolta, il catalizzatore attraverso cui promuovere tutto il territorio e l’apripista delle iniziative che verranno presentate.  Puntiamo molto sulla tradizione e sulla nostra identità territoriale. Ci stiamo impegnando e speriamo di essere altrettanto bravi a raccogliere i frutti del lavoro svolto finora”.


Condividi la notizia:
30 marzo, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR