--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tessennano - Elezioni provinciali - Il sindaco Ermanno Nicolai sostiene l'unità dello schieramento in cui

“Bartolacci rappresenterà tutto il centrodestra”

di Paola Pierdomenico
Condividi la notizia:

Il sindaco di Tessennano Ermanno Nicolai

Il sindaco di Tessennano Ermanno Nicolai

Forza Italia a una convention al Roma

Forza Italia a una convention al Roma

Forza Italia a una convention al Roma

Forza Italia a una convention al Roma

Tessennano – “Bartolacci rappresenterà tutto il centrodestra”.

A sentirli parlare, sembrano raccontare ognuno una realtà diversa. Ma per alcuni amministratori della Tuscia, il centrodestra si sta ricompattando anche grazie al nome di Fabio Bartolacci, candidato alle elezioni provinciali del 3 maggio contro Mauro Mazzola.

Su tutti c’è il sindaco di Tessennano Ermanno Nicolai, per cui la scelta di Bartolacci rappresenta di per sé una vittoria. Il punto di partenza da cui ricostruire Forza Italia.

Le dichiarazioni contrastanti di Camilli, Ubertini, Urbanetti e Battistoni? Sono, per lui, solo diversi modi per esprimere un unico concetto e cioè quello di voler lavorare per l’unità.

“Siamo in una fase di conclusione delle liste – dice Nicolai – ed è tutto ancora aperto. Ci sono delle dinamiche che devono essere verificate anche per la recente disponibilità dei sindaci a fare una lista del centrodestra. Bartolacci non è un candidato calato dall’alto, anzi, è la prima volta, nel Viterbese, che, democraticamente, sono stati i sindaci e i consiglieri a sceglierlo.

Ci siamo accordati su Bartolacci che, non solo ha competenze amministrative, ma unisce le diverse realtà che stanno nello schieramento. Ha dato al sua disponibilità quando gli è stato detto di scendere in campo. E’ lui, ma poteva essere anche Piero Camilli, altro ottimo personaggio e amministratore”.

Camilli scenderà in campo, dunque, nella lista di amministratori vicini a Forza Italia che concorre per l’elezione di consiglieri a palazzo Gentili. “Ho parlato con lui sabato ed è sua intenzione riunire il centrodestra e non correre da solo. Lui ha tutti i requisiti per potersi candidare in una lista di natura istituzionale che ha lo scopo di compattare lo schieramento”.

Sandrino Aquilani sta riflettendo se farne parte. “Con il sindaco di Vetralla, ci siamo incontrati alla convention del Partito popolare a Roma della scorsa settimana e abbiamo avuto uno scambio di opinioni. Si è reso disponibile per questo progetto ed è giusto sia così, visto che all’interno della lista del centrodestra, c’è posto per tutti.  Non ci sono preclusioni”.

L’obiettivo, secondo il primo cittadino di Tessennano, è quello di riunire le diverse anime. “Siamo sulla buona strada. Da novembre, abbiamo creato un gruppo di sindaci, coi quali ci siamo incontrati per rimettere insieme i pezzi del partito. Le elezioni provinciali sono una grande occasione. Forza Italia ha sicuramente delle difficoltà per le troppe aree che, negli anni, si sono scontrate. Ci si esprime in maniera diversa, ma tutti vogliono ricreare uno schieramento forte.

Domenica, a Roma, c’era anche il nostro vicecoordinatore regionale Francesco Battistoni che lavora e ha sempre lavorato per riunire il partito. Anche stavolta, credo, farà lo stesso. Vogliamo fare sinergia intorno a Bartolacci che sarà il candidato che rappresenterà tutto il centrodestra. Nei prossimi giorni troveremo gli equilibri necessari per sostenerlo e farlo vincere”.

Per Nicolai, l’esito delle elezioni, non è scontato. “Su 60 comuni della Tuscia, una quarantina sono amministrati dal centrosinistra, ma di questi, in parecchi ci sono delle liste con esponenti di centrodestra in maggioranza. E’ un’elezione all’ultimo voto ponderato e non è detto che Mazzola, che è stato calato dall’alto, vinca. Ci sono tutte le possibilità per portare a casa un ottimo risultato. Già la scelta di Bartolacci rappresenta per noi una vittoria che darà avvio alla ricostruzione del tessuto politico provinciale”.

Battistoni che accusa Urbanetti e Ubertini, quest’ultimo che punta il dito contro la gestione passata, Camilli che critica Bartolacci. Situazioni che, dall’esterno, non corrispondono all’unità di centrodestra tanto sbandierata. “A causa di questa scellerata riforma del governo viene limitata la democrazia, perché saranno gli amministratori a scegliere il nuovo presidente della provincia e non i cittadini che sicuramente sentono intorno tanta incertezza. Una condizione dovuta anche dal fatto che non si riesce a trasmettere la vera intenzione di tutti noi e cioè quella di unire il centrodestra. Anzi, ognuno ci mette il suo, creando il dibattito. L’obiettivo comune di Urbanetti, Ubertini e Battistoni è quello di rimettere insieme e far rinascere la Forza Italia di un tempo, rinnovata e rigenerata nelle persone e nelle idee. Tutti vogliamo riunificare la coalizione che, nel passato, ha subito delle spaccature”.

Un progetto condiviso da molti dunque. “Francesco Ciarlanti e Guido Cianti, ma anche Massimo Bambini, Mauro Pucci, Salvatore Serra e Massimo Bambini hanno dato la loro disponibilità, scegliendo un candidato e seguendo un’unica direzione. Spero riusciremo a rafforzare e raggiungere l’elezione di Bartolacci. Tra martedì e giovedì – conclude Nicolai – arriveremo a una scelta unitaria del territorio e a una lista di sindaci che saranno espressione della totalità del territorio”.

Paola Pierdomenico


Condividi la notizia:
6 aprile, 2015

Elezioni provinciali 2015 ... Gli articoli

  1. Piazza democratica tira le orecchie a Fioroni
  2. "C'è da lavorare tantissimo"
  3. Bartolacci più che doppiato da Mazzola
  4. "La destra è viva e Fratelli d'Italia ne è la dimostrazione"
  5. “Non faccio parte di nessun partito"
  6. Stravince il centrosinistra, ma nel Pd i conti non tornano
  7. "Pd straordinario e la destra è morta"
  8. "E' una sfida che voglio vincere"
  9. "Michelini non si azzardi a prendersi meriti che non ha"
  10. "Sono felice del risultato della lista civica del sindaco Michelini"
  11. Micci: "Vigilerò affinché l'amministrazione Mazzola lavori bene"
  12. Fabbrini e Stelliferi: "Il centrosinistra allargato continua a dare ottimi risultati"
  13. Mazzoli: “Mazzola scelta vincente per il territorio”
  14. Calcagnini: "Guiderà al meglio la Provincia"
  15. "Siamo il secondo partito della Tuscia"
  16. Vincenzi (Pd): "Un amministratore serio e preparato"
  17. Entrano Palozzi, Cataldi, Treta, Tofani e Aquilani
  18. Mancini: “Un’importante vittoria per Mazzola e per tutto il Pd”
  19. €œLeodori: "Si apre oggi una nuova pagina istituzionale"
  20. Valentini: "Mazzola saprà interpretare al meglio il nuovo ruolo"
  21. Panunzi: "Governerà con piglio palazzo Gentili"
  22. Zingaretti: "Mazzola saprà ben guidare la provincia"
  23. Marietta Tidei: "Premiata la buona amministrazione"
  24. A Viterbo al Pd 14 voti, 8 al centrodestra e 9 alla civica
  25. Mazzola: "Vittoria di tutti", Bartolacci: "Risultato come da previsioni"
  26. Mazzola è il nuovo presidente
  27. E' il giorno del nuovo presidente
  28. Hanno votato in 627
  29. Superata quota cinquecento
  30. Tutti in fila per votare
  31. Mazzola contro Bartolacci, si vota
  32. Bartolacci: "Centrodestra unito", Mazzola: "Amministratori andate a votare"
  33. Pd - lista civica, è lotta all'ultimo voto
  34. "Elezioni provinciali, non parteciperemo al voto"
  35. "Chi non vota Bartolacci va cacciato"
  36. A Civita è guerra "provinciale"
  37. "Siamo quelli che faranno vincere Mazzola"
  38. "Dobbiamo arrivare al 70 per cento"
  39. FdI-An Bagnoregio non sosterrà "Centrodestra Unito"
  40. "Siamo il Pd, non ci mette paura nessuno..."
  41. Insogna e Moltoni a testa bassa contro il sindaco
  42. Zingaretti "benedice" Mazzola
  43. "Non siamo del Pd, ma ci mettiamo la faccia come dice Renzi..."
  44. Chiara Frontini: "Non parteciperemo al voto"
  45. Cinque liste, due presidenti e tanta confusione
  46. Sel dice no a Mazzola
  47. Equitani e Caci con Bartolacci
  48. "Il candidato è Mazzola e lo voteranno..."
  49. Lista civica, nel Pd è bagarre
  50. Mazzola rischia di fare la fine dell'amministrazione Michelini...
  51. Pd Orte: "L'epoca dei trasversalismi deve finire"
  52. L'Udc non presenta la lista
  53. Lista Partito democratico
  54. Lista Le ali della libertà
  55. Lista Moderati e riformisti - cambia la Tuscia
  56. Tofani e Treta per Mazzola, nel centrodestra Aquilani e Camilli
  57. Micci per Bartolacci, Giovanale e Baldoni per Mazzola
  58. Caci, Bambini e Cataldi per Bartolacci
  59. Nella lista Pd anche Cinzia Pistoni e Luisa Fortunati
  60. Anche Gloria Ceccarini in lista
  61. "Lega federalista non parteciperà alle provinciali"
  62. Camilli candidato, nel centrodestra è caos
  63. "Mi candido, Bartolacci non rappresenta il centrodestra"
  64. Il Nuovo Centrodestra sta col centrodestra
  65. Angelelli, Palozzi e Cimarello candidati
  66. "Troppa strada deve fare Bartolacci per Palazzo Gentili"
  67. Fabbrini e Quintarelli nella lista Pd
  68. "Mazzola ostenta sicurezza per nascondere la debolezza"
  69. "Quella di Bartolacci è una candidatura di servizio"
  70. "Mazzola è una scelta di vecchia politica"
  71. "Bartolacci è la migliore possibilità per rilanciare la Provincia"
  72. Fabio Bartolacci sfida Mauro Mazzola
  73. Pd, Mazzola è il candidato presidente
  74. "Non sono disponibile a candidarmi"
  75. Camilli, Caci, Equitani, Scarnati e Allegrini...
  76. Pd unito su Mazzola, centrodestra ancora senza candidato presidente
  77. "Mazzola è il candidato giusto"
  78. Il Pd sceglie il suo candidato presidente
  79. "Sono pronto a candidarmi alla presidenza"
  80. "No a consultazioni stile vecchio Pc, i candidati si facciano avanti"
  81. Angelelli: Non mi candido
  82. Pressing di Fioroni su Gianluca Angelelli
  83. Centrodestra allo sbando, Meroi si defila
  84. Consultazione fra sindaci ed eletti per il presidente
  85. "Fioroni e Lorenzin si parlano, ma qui decidiamo noi..."
  86. "Io candidato? No grazie..."
  87. Il presidente Meroi si candida a presidente...
  88. "No a spartizioni, sul presidente scelta condivisa"
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR