--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Ascoltati ieri mattina dagli inquirenti, nell'ambito del fascicolo contro ignoti sull'ente di via Garbini

Dipendenti Ater in procura

Condividi la notizia:

Ugo Gigli

Ugo Gigli

La sede dell'Ater

La sede dell’Ater

Viterbo – Dipendenti Ater in procura.

Due ex collaboratori di Ugo Gigli sono comparsi, ieri mattina, negli uffici del palazzo di giustizia di via Falcone e Borsellino.

Sono stati chiamati come persone informate sui fatti, nell’ambito del fascicolo contro ignoti aperto dal pm Renzo Petroselli. Probabilmente l’inchiesta più voluminosa sull’ente per l’edilizia residenziale viterbese.

Abuso d’ufficio, peculato e rifiuto di atti d’ufficio i potenziali reati configurabili secondo gli inquirenti. Ma per capire se sarà possibile contestarli a qualcuno, gli investigatori stanno procedendo a una serie di sopralluoghi e accertamenti ad ampio spettro.

Riguarderebbero la gestione amministrativa dell’Ater. Il contratto di Gigli. Premi, retribuzioni e avanzamenti di carriera dei dipendenti. Ma anche destituzioni improvvise, come quella di un dirigente assunto per concorso e con uno stipendio invidiabile, ma che sarebbe durato solo pochi giorni all’Ater.

E poi, ancora, la contabilità dell’ente di via Garbini. L’assegnazione dei lavori ad aziende presumibilmente ‘agevolate’ rispetto ad altre, per legami di parentela con i dipendenti. Aziende che sarebbero riuscite a ignorare il normale meccanismo di rotazione che un ente pubblico è tenuto a osservare e che all’Ater sarebbe stato eluso.


Condividi la notizia:
11 aprile, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR